Eleganza classica per iPhone 7 con la cover Anker ToughShell Bright in tessuto e similpelle

Macitynet prova Anker ToughShell Bright, la custodia per iPhone 7 in leggero TPU che si combina a un guscio in tessuto e similpelle per un design minimal senza tempo

La custodia è forse il primo accessorio a cui va il pensiero nel momento stesso in cui si acquista un nuovo smartphone. Con iPhone 7, sul mercato da settembre, la scelta è ormai ampia e variegata e spazia da soluzioni leggere e minimali, pensate magari soltanto per tenere lontani i graffi, fino a quelle più pesanti e ingombranti che permettono di utilizzare il telefono in sicurezza anche negli ambienti più ostili.

Nel mezzo tra le due categorie ci sono tutte quelle custodie che combinano una buona protezione a graffi e cadute, quantomeno quelle più comuni nel quotidiano, senza però aggiungere eccessivamente peso e ingombri, magari con un occhio puntato anche sull’aspetto finale del dispositivo. Di questa speciale categoria fa parte Anker ToughShell Bright, una custodia che abbiamo utilizzato costantemente nel corso delle ultime settimane e che ci ha inizialmente colpiti per il suo particolare design, che miscela finta pelle e tessuto per donare un tocco di eleganza al telefono migliorandone resistenza all’usura e presa durante l’utilizzo.

Anker ToughShell Bright

Com’è fatta

Quel che si percepisce maneggiando la custodia è quanta cura l’azienda ha dedicato nella sua realizzazione fin nelle rifiniture, con ritagli e contorni precisi in prossimità di porte e pulsanti laterali, che rimangono ben protetti all’interno del guscio. A riguardo abbiamo particolarmente apprezzato la foratura per microfono e altoparlante in sostituzione alle più ampie aperture che adottano le aziende in quanto risultano certamente più facili da realizzare. Ciascun foro non solo calza a pennello con quelli che troviamo sul fondo dello smartphone, ma è anche più bello da vedere, richiamando così in parte il design del telefono che proprio con la custodia sarà invece coperto.

Anker ToughShell Bright

Il guscio segue perfettamente le curvature dell’iPhone, con una struttura in policarbonato e TPU con rinforzi ad angoli e bordi, una combinazione vincente che assicura un’ottima protezione del telefono dagli impatti pur mantenendo la custodia piuttosto flessibile, facilitandone così l’estrazione e la rimozione dello smartphone al suo interno.

C’è anche un sottile bordo frontale leggermente rialzato che protegge lo schermo del dispositivo anche quando è rivolto verso il basso, un vantaggio che tuttavia viene vanificato se (come nel nostro caso) si accompagna il display a una pellicola in vetro temperato.

Anker ToughShell Bright

La custodia è tutta nera, quindi ben si accosta ad iPhone 7 in questa tonalità, specialmente se si opta per il modello nero opaco che richiama la satinatura del guscio. Diverso è invece il dorso della cover, rivestito per tre quarti della superficie da uno strato in tessuto intrecciato (grigio chiaro e grigio scuro).

Anker ToughShell Bright

Il restante quarto inferiore dello spazio è invece caratterizzato da uno strato di pelle sintetica in PU e che quindi riproduce l’aspetto, la sensazione tattile e i vantaggi della vera pelle, ma non l’odore. Al centro è impresso il marchio Anker dell’azienda e il tutto è fissato con la stessa cura certosina che si nota in ogni minimo angolo della custodia.

Anker ToughShell Bright

Eleganza a parte, uno dei vantaggi di questa custodia risiede nella protezione assicurata alle cadute più comuni (circa 1 metro di altezza) specialmente se la si raffronta alla sua estrema leggerezza: in mano sembra quasi una piuma e in effetti la nostra bilancia da cucina ci conferma che pesa soltanto 20 grammi, i quali andranno così ad aggiungersi ad iPhone 7 (138g) col risultato che si avrà in mano un telefono ancora piuttosto leggero e maneggevole.

Anker ToughShell Bright

Questa custodia, così come molte altre, migliora l’impugnatura dello smartphone ed è anche bella da toccare quando si lasciano scivolare la dita sul dorso. Uno dei piccoli difetti che abbiamo notato durante l’utilizzo si riflette proprio nel tessuto posteriore che è maggiormente incline a raccogliere la lanetta degli abiti con i quali può entrare in contatto o qualche pelo nel caso vi sia un animale domestico nei paraggi. E’ inoltre più facile sporcarla: anche se il colore nasconde bene la polvere, rovesciarvi sopra il caffè potrebbe macchiarla. In casi come questo è necessario un incontro ravvicinato con spazzola e sapone, ma dovete stare attenti: sfregate con leggerezza, altrimenti c’è il rischio di rovinare il tessuto.

L’usura è un altro aspetto da considerare nell’acquisto della custodia. Dopo un mese di utilizzo è ancora in ottime condizioni, la pelle è intatta mentre il tessuto comincia a mostrare i primi segni di vita vissuta, con piccole palline di lana che si sollevano occasionalmente lungo i bordi.

Anker ToughShell Bright

Conclusioni

La custodia di Anker è ben costruita e aggiunge ad iPhone 7 un tocco di eleganza anche se ne copre quasi interamente il design. Leggerezza e spessore ridotto sono due valori aggiunti di questo prodotto di cui talvolta se ne dimentica la presenza, specialmente quando si tiene il telefono in tasca. La protezione è tale da tenere a bada graffi, urti e piccole cadute, con un occhio di riguardo anche al display: la combinazione vincente si ha accompagnandola ad una pellicola in vetro temperato, magari di quelle edge-to-edge per una protezione a trecentosessanta gradi.

Prezzo al pubblico

Anker ToughShell Bright è in vendita su Amazon per 19,99 euro.