HomeMacityFinanza e MercatoApple citata in giudizio per l'Errore 53: «Resusciti l'iPhone-mattone»

Apple citata in giudizio per l’Errore 53: «Resusciti l’iPhone-mattone»

All’Errore 53 che trasforma iPhone in mattone, lo studio legale Pfau Cochran Vertetis Amala di Seattle non ci sta. È stata avviata una class action contro Apple (a conferma dell’anticipazione degli scorsi giorni, che vedeva la possibilità di portare la questione in tribunale) con lo scopo di ottenere un risarcimento danni di ben 5 milioni di dollari, oltre al rilascio di un aggiornamento software che elimini la restrizione introdotta con iOS 9.

Dell’Errore 53, che a quanto pare colpirebbe anche iPad, abbiamo già parlato negli scorsi giorni. Sostanzialmente Apple con iOS 9 ha introdotto un sistema che riconosce la presenza di schermo e Touch ID di terze parti e blocca in maniera irreversibile il telefono “per motivi di sicurezza” in quanto, stando alle dichiarazioni di Apple, componenti non ufficiali comprometterebbero i dispositivi, consentendo l’accesso ai dati sensibili dell’utente da parte di malintenzionati.

errore 53 iPhone-mattone

Non è d’accordo lo studio legale capitanato dall’avvocato Darrell Cochran, secondo il quale Apple avrebbe dovuto avvisare gli utenti del possibile blocco «Non è scritto da nessuna parte che il telefono sarebbe potuto “morire per sempre” aggiornando il software del dispositivo. Se Apple vuole “uccidere” il telefono per qualsiasi motivo, deve renderlo chiaro e prima che il danno sia fatto».

Secondo l’avvocato, ad aggravare il problema ci sarebbe la reazione di Apple, che si è limitata a confermare l’impossibilità di tornare indietro «Il dispositivo non è più coperto da garanzia ed è bloccato per sempre, quindi l’unica soluzione è comprarne uno nuovo».

Lo studio legale ha chiesto a tutti gli utenti incappati nel fatidico Errore 53 di entrare in contatto per rafforzare la causa. Resta da vedere come andrà a finire: secondo una fonte vicina a MacRumors, Apple potrebbe aver già informato alcuni Apple Store di provvedere con la sostituzione dei componenti di terze parti per risolvere il problema: non è però ancora chiaro se il via libera sia stato esteso su tutti i negozi.

iPhone-mattone

Offerte Speciali

Su Amazon torna Mac mini M1 in pronta spedizione

Mac mini M1 256 GB a 617 €, minimo storico con sconto del 25%!

In offerta con sconto del 25% su Amazon il più recente Mac mini con processore M1 con SSD da 256 GB. Lo pagate solo 617 €, il minimo assoluto mai visto per questo computer
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

Iguida

Faq e Tutorial