Home Hi-Tech Finanza e Mercato Apple, Denise Young Smith ora è Vice Presidente responsabile Diversità e Inclusione

Apple, Denise Young Smith ora è Vice Presidente responsabile Diversità e Inclusione

Denise Young Smith, la manager di Apple finora a capo delle risorse umane mondiali dell’azienda, ha un nuovo ruolo stando a quanto riportato nella sua pagina LinkedIn. Da quello che è possibile leggere nella pagina in questione, in futuro Smith si occuperà di questioni legate alla diversità in qualità di Vice Presidente responsabile Inclusione e Diversità riportando a sua volta al CEO Tim Cook.

“Da quando è arrivata in Apple nel 1997”, si legge sulla sua pagina LinkedIn, “Denise ha ricoperto vari ruoli chiave legati alle Risorse umane. Ultimamente quello di Vice President of Worldwide Human Resources and Talent. Per oltre dieci anni, ha avuto ruoli nel gruppo guida che si è occupato dell’organizzazione della distribuzione al dettaglio che ora accoglie oltre un milione di persone al giorno. Gli Apple Store hanno ridefinito l’esperienza nel settore retail e i loro talentuosi dipendenti sono diventati la faccia di Apple per clienti di tutto il mondo. Prima del dettaglio, Denise si è occupata di guidare le Risorse umane per i team Apple Worldwide Operations e Corporate Employee Relations.

Il sito 9to5Mac afferma che la Smith in realtà sta già svolgendo il suo nuovo ruolo, anche se la pagina web con le biografie dei manager della Mela non è stata ancora aggiornata. Con la Smith assegnata a un nuovo ruolo, Apple non ha al momento nessuno a capo dell’unità Risorse Umane, ruolo temporaneamente ricoperto da Luca Maestri, CFO di Apple.

Secondo l’ultimo rapporto sulla diversità della Mela, il 68% di dipendenti è di sesso maschile, il 32% di sesso femminile (lo scorso anno i dati erano 69%-31%). Negli Stati Uniti il 19% dei dipendenti Apple è di origine asiatica, il 9% di colore, il 12% sono ispanici, il 2% multirazziale, il 56% bianchi. Rispetto allo scorso anno c’è stato un incremento del 2% tra gli impiegati bianchi e dell’1% sia tra gli asiatici, sia tra gli ispanici. Il 37% dei nuovi assunti sono donne; il 27% dei nuovi posti di lavoro è stato assegnato a persone di minoranze etniche sottorappresentate negli USA.

Il tema della diversità globale e dell’inclusione in azienda è molto sentito negli USA. Da tempo molte aziende offrono una visione più completa dei dati demografici della forza lavoro nel settore della tecnologia, pubblicando report annuali che evidenziano sostanziali progressi nell’aumento di candidati diversi e qualificati. Specifici studi hanno mostrato una correlazione tra la diversità della forza lavoro e livelli superiori di ricavi, crescita e valutazione del mercato

Denise Young Smith

Offerte Speciali

Super sconto su MacBook Pro 13″ 16/512 GB: risparmio da oltre 400 euro

Su Amazon è in forte sconto il nuovo MacBook Pro 13" in versione 16 GB RAM / 512 GG HD SSD. Lo pagate oltre 400 euro meno del prezzo Apple.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,835FansMi piace
93,812FollowerSegui