Apple aveva già deciso il design di iPhone X a novembre 2016

Apple ottiene la registrazione di 46 nuovi brevetti tra cui spicca il design di iPhone X. Cupertino aveva già deciso tutto, lunotto sensori incluso, a novembre del 2016. Nuovo brevetto anche per la navigazione svolta a svolta in CarPlay

Le indiscrezioni su iPhone X sono circolate per ben oltre un anno prima del suo arrivo, incluse tutte le possibili ipotesi sul Touch ID nel display, ora invece si apprende che Apple aveva già deciso il design di iPhone X oltre un anno prima della sua presentazione al pubblico. Oggi infatti Apple ha ottenuto la registrazione di 46 nuovi brevetti tra cui quello per il design di iPhone X: l’immagine che riportiamo da Patently Apple dimostra che Cupertino aveva già deciso per il frontale tutto display, incluso il lunotto superiore che ospita tutti i sensori necessari per il funzionamento di Face ID.

design di iphpone x brevetto

Ricordiamo che in alcune interviste Jony Ive, Phil Schiller e anche altri dirigenti di Cupertino avevano già dichiarato che Apple non ha mai preso in considerazione l’idea di integrare Touch ID nello schermo, soluzione che invece per mesi le indiscrezioni indicavano come molto probabile, vista l’assenza del pulsante Home fin dai primi schemi tecnici trapelati in rete. La scelta di Cupertino per il riconoscimento del volto era già stata presa anche prima di novembre del 2016, data in cui è stato presentato il brevetto del design di iPhone X per la registrazione. Il lungo anticipo ha permesso così ad Apple di ottenere la registrazione poco dopo l’arrivo sul mercato.

Tra gli altri brevetti ottenuti oggi da Apple c’è anche quello di un sistema di navigazione svolta a svolta per CarPlay in grado di rilevare e adattarsi al diverso sistema di bordo delle vetture. Nel diagramma di funzionamento il sistema è in grado di rilevare se l’auto è dotata di uno schermo di alta qualità con tecnologia touch, di un display di bassa qualità oppure anche di uno schermo che non rileva il tocco ma viene per gestito per esempio con una selettore rotante centrale o comandi al volante. A seconda dei casi e dei sistemi la navigazione svolta a svolta di CarPlay è in grado di visualizzare in ogni caso l’interfaccia, la grafica e gestire i comandi installati a bordo.