Apple presenterà il 31 gennaio i risultati fiscali del primo trimestre 2017

I primi tre mesi di vendite di iPhone 7, le vendite dei nuovi MacBook Pro e altro ancora. Tutti i dettagli saranno svelati da Apple il 31 dicembre nella presentazione dei risultati fiscali del primo trimestre 2017

Cupertino

I dirigenti Apple presenteranno i risultati fiscali del primo trimestre 2017 martedì 31 gennaio. I dettagli dell’evento sono stati pubblicati da Apple nelle scorse ore nella sezione dedicata del sito web USA: come avviene da anni la presentazione dei risultati inizierà alle ore 14 a Cupertino, circa le 23 in Italia.

Come sempre i risultati fiscali del primo trimestre 2017 di Apple sono un appuntamento molto atteso da analisti e osservatori, questo perché per Cupertino il primo trimestre fiscale corrisponde con gli ultimi tre mesi del 2016. Si tratta quindi delle vendite che vanno da ottobre fino a dicembre 2016, incluse quelle delle festività di Natale. Ma non solo: per Apple questo trimestre rappresenta i primi tre mesi completi di vendite dei nuovi iPhone 7, la gamma prodotti che più genera ricavi e profitti per la Mela.

primo trimestre 2017
Come per gran parte delle società di elettronica di consumo si tratta del trimestre più consistente in termini di fatturato, in più per Apple permette di saggiare il polso sulle vendite degli ultimi prodotti introdotti a listino: oltre a iPhone 7 anche Apple Watch Series 2, i nuovi MacBook Pro, gli auricolari AirPods, aggiornamenti su Apple Music e andamento abbonati e altro ancora. A contribuire al fatturato monstre atteso da Apple per il primo trimestre fiscale del 2017 c’è anche il calendario: per la prima volta dal 2012 questo sarà il primo trimestre composto da 14 settimane invece che da 12, un ulteriore periodo “bonus” che si stima potrebbe portare nella casse di Cupertino vendite supplementari di iPhone comprese tra 3-6 milioni di unità e non solo.

Come avviene da sempre Macitynet seguirà la presentazione dei risultati e la conference call con i commenti di Tim Cook e Luca Maestri per offrire ai lettori articoli e approfondimenti.

Cupertino