Apple rivoluziona il login: arriva Sign in with Apple

Apple dice stop alla condivisione dei propri dati per l’accesso ai servizi e si inventa un sistema di login tutto suo: ecco come funziona

Apple rivoluziona il login: arriva Sign in with Apple

Da diversi anni la privacy è uno degli elementi cardine di Apple e forse anche una delle caratteristiche che più la contraddistinguono dalle altre aziende. Perciò non sorprende veder spuntare lungo questa strada Sign in with Apple, un nuovo sistema di autenticazione con cui la società di Cupertino intende garantire l’accesso a software e servizi mantenendo al sicuro i dati personali degli utenti.

Oggi spesso viene chiesto di effettuare un login con l’accesso attraverso il proprio account Facebook o Google. Con iOS 13 ci sarà una nuova opzione denominata per l’appunto Sign in with Apple che velocizza tutto il processo ed elimina ogni possibilità di tracciamento dell’utente.

Apple rivoluziona il login: arriva Sign in with Apple

Grazie ad un’API appositamente progettata, gli sviluppatori potranno includere questa ulteriore opzione di autenticazione che richiede unicamente la scansione del volto per confermare l’accesso dall’effettivo proprietario del terminale. Nome, email e tutte le altre informazioni normalmente condivise attraverso l’accesso con l’account Google o Facebook restano così private.

E se il servizio richiede la conferma via email? Non sarebbe la prima volta ma anche in questo caso la soluzione è inclusa con la nuova funzione Sign in with Apple: sarà infatti possibile creare un indirizzo temporaneo (generato automaticamente dal sistema e con un nome casuale ad ogni utilizzo) attraverso il quale gestire questa operazione che poi inoltrerà il tutto all’interno della propria casella di posta, senza però condividere l’indirizzo reale.