Apple supera Coca-Cola e diventa il marchio più valutato al mondo

Apple supera Coca-Cola diventando il macchio di maggior valore al mondo, stimato in 98,3 miliardi di dollari. Cresce l'importanza delle società IT: Google è seconda. Stabile Microsoft, in salita anche Samsung

Recensione: Glass.T Slim, la pellicola non pellicola per iPhone 5
La parte posteriore con la pellicol opaca. Intorno alla Mela si nota un leggero alone

Il marchio Apple è ora quello che vale di più al mondo: Apple supera Coca-Cola dopo 13 anni di dominio della classifica Interbrand da parte della bibita famosa in tutto il mondo. Il marchio della Mela morsicata ha un valore stimato di 98,3 miliardi di dollari, una crescita del 28% rispetto al 2012 che ha portato al sorpasso. Nel 2011 Apple era in ottava posizione con un balzo fino al secondo posto registrato nel 2012. Ricordiamo che negli scorsi giorni il solo business iPhone è stato valutato superiore a quello dell’intera Coca-Cola e anche superiorea quello di Microsoft.

“Ogni tanto, una società cambia la nostra vita, non solo con i suoi prodotti, ma con il suo ethos. Questo è il motivo per cui, dopo i 13 anni di Coca-Cola al top della Best Global Brands, Interbrand ha un nuovo numero 1 – Apple” ha dichiarato Jez Frampton, global chief executive at Interbrand, secondo il quale l’arrivo di Apple in cima alla classifica era solo una questione di tempo. Nella classifica Interbrand a livello globale aumenta l’importanza delle società di tecnologia e di conseguenza anche il valore dei marchi associati. Nelle prime 5 posizioni della graduatoria ben 4 società sono legate all’ICT: dopo Cupertino troviamo infatti Google al secondo posto con un crescita del 34% che ha permesso anche al colosso dei motori di ricerca di superare a sua volta Coca-Cola che diventa così terza. Al quarto posto troviamo IBM ormai sempre più orientata ai servizi, infine Microsoft che è sostanzialmente stabile al quinto posto.

Tra i nomi più importanti del settore tecnologico segnaliamo Samsung con una crescita del 20% che passa dal nono all’ottavo posto, Intel che dall’ottavo posto del 2012 scende invece al nono posto quest’anno con un leggero calo del 5%. Cisco è in leggera salita al 13esimo posto, seguita da Disney al 14esimo e poi da HP che rimane stabile al 15esimo. Cresce anche Amazon: mentre il valore del marchio del più grande rivenditore online cresce del +27%, nella classifica passa dal 20esimo posto al 19esimo.

Più in basso troviamo poi eBay che dalla 36esima posizione balza fino alla 28esima con una crescita del 20%, Sony scivola dal 40esimo al 46esimo, mentre Facebook che è entrata nella graduatoria solo nel 2012 passa dal 69esimo al 52esimo posto con una crescita del 43%. Tra le società in calo ricordiamo BlackBerry che esce dalla classifica delle prime 100, mentre nel 2012 era scesa al 93 posto rispetto alla 56esima posizione detenuta nel 2011. In flessione anche Nokia che dalla 19esima posizione scende alla 57esima. Per consultare la classifica completa Interbrand dei 100 marchi di maggior valore al mondo è possibile visitare questa pagina.

apple supera coca-cola