fbpx
Home iPhonia Apple Watch Apple Watch potrà diventare un aiuto nel trattamento del morbo di Parkinson

Apple Watch potrà diventare un aiuto nel trattamento del morbo di Parkinson

Apple sta studiando l’uso di nuovi sensori da integrare nell’Apple Watch, in grado di fornire monitoraggio continuo di discinesia (un’alterazione del movimento) e tremori, elementi che potrebbero essere di aiuto nel trattamento del morbo di Parkinson.

Il sito Appleinsider ha scovato un brevetto della Casa di Cupertino nel quale si fa esplicito riferimento a nuove funzionalità di questo tipo. Apple spiega che discinesia e tremori tendono a manifestarsi quando alcune caratteristiche della Malattia di Parkinson sono gestite tramite farmaci.

“I pazienti con il morbo di Parkinson sono tipicamente trattati con terapie sostitutive della dopamina (es.un aminoacido denominato levodopa) per contribuire a ridurre alcuni sintomi”, si legge nel documento di Apple. “Col passare del tempo, la terapia sostitutiva puà diventre meno efficace, cominciando a indurre effetti collaterali come la discinesia”. “La qualità della vita di un paziente dipende in larga misura  da come i medici dosano e programmano l’assunzione di farmaci, al fine di ridurre al minimo i sintomi del paziente”. “Si tratta di una sfida per i medici, giacché ogni paziente presente combinazioni diverse di sintomi che possono cambiare, diventando più gravi nel corso del tempo. In qualunque momento, i sintomi possono variare in base ai farmaci assunti, alimentazione, sonno, stress, attività fisica, ecc.”.

In futuro l’Apple Watch come aiuto nel trattamento del morbo di Parkinson

Il sistema previsto da Apple sfrutta sensori per monitorare in vari modi il movimento, analizzando i risultati direttamente sul dispositivo usando la Unified Parkinson’s Disease Rating Scale (UPDRS),  la scala di valutazione maggiormente utilizzata nella valutazione della prognosi della malattia di Parkinson. A detta di Apple questo sistema monitoraggio offre vari benefici e vantaggi, sia dal punto di vista del paziente, sia da quello dei medici.

Le informazioni ottenute possono essere sfruttate alla stregua di strumenti clinici per valutare la risposta del paziente ai farmaci. Oltre ad aiutare i medici, fornendo periodicamente dati che aiutano i medici a modificare le terapie, chi indossa dispositivi con questi sensori (o i familiari) può pianificare meglio le proprie attività tenendo conto della correlazione dei sintomi.

Come sempre ricordiamo che Apple deposita e registra ogni anno centinaia di brevetti e non sempre questi si trasformano in prodotti che poi vengono effettivamente commercializzati. Per conoscere tutte le novità sui brevetti Apple, fate riferimento alla nostra sezione dedicata.

Offerte Speciali

Nuovo MacBook Pro 16 torna lo sconto Amazon: risparmiate più di 200€

Amazon ora esagera con gli sconti su MacBook Pro; risparmiate quasi 500 €

Torna lo sconto sul MacBook Pro 16". L'ultima creatura della Mela è in fortissimo sconto sia nella versione da 512 GB che nella versione da 1 TB. Risparmiate quasi 500 euro
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,396FansMi piace
95,080FollowerSegui