Arrhythmia, un’app per migliorare la capacità di interpretazione dell’ECG

La capacità di interpretare correttamente l'elettrocardiogramma, facilita il riconoscimento di tracciati critici. Un'app a scopo didattico pensata per chi sta eseguendo corsi di laurea in infermieristica.

Arrhythmia

Quando l’iPad era ancora solo un’indiscrezione, l’infermiere Andrew Bar pensava alle potenzialità di trasportare un computer nella tasca del camice di un medico. Nel 2010 ha fondato la società “Single Sail” con lo scopo di progettare software per i dispositivi portatili di Apple e, sfruttando i suoi otto anni di esperienza sul campo, ha sviluppato un’app per iPad e iPhone denominata Arrhythmia, uno strumento per operatori sanitari che insegna a leggere i tracciati degli elettrocardiogrammi (ECG).

L’app disegna dinamicamente tre tracciati di battiti lasciando all’utente il compito di identificarli. L’app base (gratuita) integra quattro campioni di ritmi cardiaci; campioni aggiuntivi (23) si sbloccano medianti gli acquisti in-app. L’app permette di esercitarsi con i test diagnostici per la valutazione delle funzioni ritmiche e cardiache attraverso la registrazione dell’attività elettrica del cuore. Ricordiamo che l’interpretazione di un elettrocardiogramma richiede formazione specifica e deve essere eseguita da un cardiologo, medico o personale medico specificatamente addestrato.

L’app in questione può essere sfruttata a scopo didattico da chi sta eseguendo corsi di laurea in infermieristica al fine di migliorare la capacità d’interpretazione dell’ECG e il riconoscimento di tracciati critici per i quali è richiesto un immediato intervento.

Arrhythmia richiede iOS 8.1 o seguenti, è compatibile con iPhone, iPad e iPod touch. La versione base si scarica gratis dall’App Store.

 

cardiac