Batteria di iPhone sostituita? Potreste avere diritto ad un rimborso di 60€

Apple paga un rimborso di 60 euro a chi ha sostituito a pagamento la batteria di iPhone. Esteso ad un maggior numero di clienti la politica che era stata istituita lo scorso dicembre. Ecco come procedere per avere accesso al programma.

Batteria di iPhone sostituita, Apple paga un rimborso

Se siete tra coloro che hanno pagato per avere una batteria nuova per iPhone 6 o superiore, prima che Apple istituisse il programma che permette di svolgere questa operazione a prezzo calmierato, avete diritto ad un rimborso.

Come si apprende dalla pagina allestita ad hoc, il rimborso di 60 euro, è previsto per tutti coloro che «hanno effettuato una sostituzione a pagamento della batteria di iPhone 6 o modelli successivi fuori garanzia tra il 1° gennaio 2017 e il 28 dicembre 2017. Sono idonee le sostituzioni della batteria completate presso un Apple Store, un centro riparazioni Apple o un Centro Assistenza Autorizzato Apple.». La decisione fa seguito e risarcisce tutti coloro che nei fatti non hanno potuto fruire dell’operazione istituita da Apple per una batteria a 29 euro in Italia, a sua volta determinata dalle lunghe polemiche sulla decisione di rallentare i telefoni con batteria usurata o danneggiata.  Successivamente Apple ha anche messo una opzione dentro al sistema operativo per scegliere se rallentare il telefono o avere una batteria meno performante in termini di autonomia.

Batteria di iPhone sostituita, Apple paga un rimborso

Ricordiamo che il rimborso di 60 euro era già stato attivato a fine dicembre, ma solo per coloro che avevano sostituito pagandola a prezzo pieno la batteria dal 14 dicembre in avanti, il momento in cui Apple ha ammesso le problematiche connesse alla batteria stessa.

Altra differenza è nelle modalità di sostituzione. Tutti clienti che sono stati registrati dal primo gennaio per avere richiesto la riparazione, saranno contattati via mail da oggi al 27 luglio. In precedenza era necessario richiedere esplicitamente il rimborso. Chi non venisse contattato entro il primo agosto, e pensa di avere diritto ai 60 euro, potrà presentare la sua richiesta di rimborso ad Apple stessa.