fbpx
Home Hi-Tech Android World Canalys: le app Android costano 2,5 volte più di quelle per iPhone...

Canalys: le app Android costano 2,5 volte più di quelle per iPhone e iPad

Nel mondo Android le app sono sensibilmente più care rispetto all’App Store di Apple: l’interessante scoperta arriva da una nuova ricerca di Canalys che confronta Android Market e App Store, i due mercati di app più importanti. Il divario di prezzo a sfavore dell’ambiente di Google è notevole: secondo la società di ricerca gli utenti Android pagano per ogni app circa 2,5 volte di più rispetto alle app acquistate per iPhone, iPad e iPod touch. Negli USA per acquistare tutte e 100 le top app più vendute su Android Market bisogna spendere 374,37 dollari, in media 3,74 dollari per singola app. Per gli utenti Apple invece la spesa risulta sensibilmente inferiore: per acquistare tutte e 100 le top app in classifica occorre sborsare solamente 147 dollari, vale a dire un prezzo medio di 1,47 dollari per ogni app.

Il divario di prezzo a favore del mondo Apple vale anche se si prendono in considerazione gruppi più ristretti di app, come per esempio le prime 10 o le prime 20 app in classifica. Su Android Market la spesa media per l’acquisto sarebbe rispettivamente di 3,47 dollari e 4,09 dollari, che si confrontano con un prezzo medio di 0,99 dollari oppure 1,04 dollari nel mondo Apple. Questo schema di prezzi e il consistente divario tra Android e iOS è stato osservato in tutti e 5 i paesi in cui è stata effettuata la ricerca: Stati Uniti, Germania, India, Singapore e Regno Unito. Anche se inizialmente i prezzi superiori nel mondo Android possono essere interpretati positivamente anche dagli sviluppatori, in realtà il divario è il sintomo di un meccanismo controproducente per Android Market. In pratica mentre su iOS i grandi volumi permettono e invogliano gli sviluppatori a impostare prezzi bassi, su Android poche persone acquistano, obbligando gli sviluppatori a imporre prezzi più elevati nella speranza di ottenere gli stessi ricavi pur con numeri di vendita inferiori a iOS. Secondo gli analisti di Canalys sarebbe preferibile appliare prezzi più bassi per invogliare all’acquisto un maggior numero di utenti.

Secondo Tim Shepherd, senior analyst di Canalys Android Market e App Store sono due mercati completamente diversi: App Store “E’ un ambiente di vendita ora maturo ma ancora strettamente controllato” mentre Android “Rimane più aperto ma meno sicuro e meno user friendly”. Le differenze riguardano non solo l’ambiente in generale ma anche le stesse app: tra le prime 100 più vendute osservate nei due store, solo 19 sono le stesse. Su App Store è fondamentale il prezzo basso: 82 app sulle 100 top sono proposte a 99 centesimi, mentre in Android sulle prime 100 app solo 22 sono proposte a 99 centesimi. Spesso gli sviluppatori propongono sconti e promozioni temporanee per mantenere la visibilità delle proprie app e farle rimanere nelle top 100 così mentre su Android si può trovare Monopoly a 4,99 dollari, nello stesso momento su iOS lo stesso gioco è disponibile in offerta a 99 centesimi. Infine su App Store gli sviluppatori dispongono di un’altra arma per generare ricavi: gli acquisti in-app-purchase. Un numero crescente di utenti preferisce acquistare a basso prezzo o scaricare un’app gratuita e, solo dopo averla utilizzata, decidere di acquistare funzioni aggiuntive o espansioni. Una soluzione preferita all’acquisto immediato di app di prezzo elevato di cui però non si conosce la qualità o l’utilità.
App Store

Offerte Speciali

Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,966FansMi piace
93,793FollowerSegui