CES 2014, il vetro antimicrobico Gorilla Glass di Corning

Dopo il vetro ricurvo modellabile in 3D, Corning ha studiato un vetro antimicrobico, un materiale lavorato con l'argento ionico, trattamento che inibisce la crescita di batteri e altri organismi.

Gorilla Glass

Oltre all’annuncio del vetro ricurvo liberamente modellabile in 3D di cui abbiamo parlato recentemente, Corning (fornitore di Apple per i vetri degli smartphone e tablet) ha annunciato in concomitanza con il Consumer Electronics Show di Las Vegas un vetro antimicrobico, un materiale che grazie all’argento ionico inibisce la crescita di batteri e altri organismi.

“L’Antimicrobial Gorilla Glass di Corning inibisce la crescita di alghe, muffe, funghi e batteri per via delle sue proprietà antimicrobiche intrinseche nella lastra ed efficace per tutta la durata del dispositivo” ha dichiarato James R. Steiner, vice presidente senior della sezione Corning Specialty Materials. “Questa innovazione combina le migliori funzionalità antimicrobiche, senza compromettere la qualità del Gorilla Glass”. “I nostri vetri speciali integrano un eccellente substrato antimicrobico e prevedono altri attributi funzionali che migliorano le capacità del Corning Glass rispondendo a nuove necessità del mercato”.

Il Gorilla Glass con il trattamento antimicrobico sarà incluso nel RoomWizard, un dispositivo touch di Steelcase pensato per visualizzare in sale riunioni e simili di calendari, mail, note e così via, anche questo mostrato in occasione del CES di Las Vegas. Corning afferma ad ogni modo di stare lavorando con “numerosi produttori”, tutti interessati al nuovo materiale. La società afferma di essere in grado di produrre Gorilla Glass in grandi quantità, per clienti che hanno l’esigenza di distribuire sul mercato anche milioni di prodotti.

Sito web Corning