Che fine ha fatto l’app Foto di Apple per OS X?

Apple aveva promesso "per l'inizio del 2015" l'arrivo dell'applicazione Foto per OS X 10.10 Yosemite. Gli ultimi rumor parlano di problemi con i team interni per la modalità con la quale devono essere gestite le funzioni di sincronizzazione.

L'unica immagine al momento nota dell'app Foto per OS X

Apple aveva promesso “per l’inizio del 2015” l’arrivo di Foto, applicazione del tutto nuova che avrebbe dovuto mettere a disposizione molte delle funzionalità avanzate che si trovano nelle applicazioni di gestione di archivi fotografici, alcune delle quali simili a quelle già viste in iPhoto e Aperture (software non più sviluppato). Il francese Macg si chiede che fine ha fatto l’applicazione in questione e come mai finora non si è visto nulla. È vero che per “inizio 2015” si può intendere un po’ di tutto, ma a preoccupare è un riferimento in precedenza indicato sul sito Apple e ora scomparso. Nella sezione “Better Apps” dedicata a OS X 10.10 Yosemite era in precedenza riportato chiaramente “Foto su OS X. Arriva a inizio 2015″, un riferimento ora sparito.

L’applicazione è in ritardo rispetto alla tabella di marcia prevista? Secondo le fonti del sito francese vi sono problemi causati da uno scontro con il team che cura CloudKit, il back-end scalabile che permette agli sviluppatori di non dover scrivere codice server e gestire la manutenzione dei server. Il team che sviluppa Foto e quello che si occupa di CloudKit non sarebbero d’accordo sulle modalità di sincronizzazione. Le funzionalità di sincronizzazione sono fondamentali giacché il sistema sfrutterà pesantemente alla libreria Foto di iCloud. In una risposta nelle FAQ della sezione del sito di supporto Apple dedicata a iCloud Photo Library si spiega che questa è disponibile con l’app Foto di iOS 8.1 e seguenti e che l’app Foto per Mac sarà disponibile “in una data successiva”.

Di Foto per OS X si è parlato nel corso dell’ultima conferenza per sviluppatori; si sa che dovrebbe mettere a disposizione  funzioni per le ricerche con parole-chiave, altre di editing, che sarà possibile applicare effetti e anche espandere l’applicazione base con estensioni di terze parti. L’applicazione dovrebbe permette di gestire file a risoluzione piena e nel formato originale (inclusi file RAW), mettere a disposizione funzioni per ritagliare, raddrizzare, migliorare la luce, applicare filtri. A rendere più interessante Foto rispetto alle soluzioni sin qui proposte da Apple (almeno per l’utente medio) è la già citata Libreria foto iCloud: foto e video sono memorizzati in una libreria accessibile da qualsiasi dispositivo e in qualsiasi momento al patto di avere una connessione internet. Apple aveva a suo tempo spiegato che sono previste funzioni che consentono di migrare le attuali librerie nel nuovo programma.

L'unica immagine al momento  nota dell'app Foto per OS X
L’unica immagine al momento nota dell’app Foto per OS X