Dischi fissi magnetici, prezzi ancora alti, calo costante degli SSD

I prezzi dei dischi fissi tradizionali continuano a restare molto alti anche dopo la riattivazione degli impianti di produzione Thailandesi colpiti dall'alluvione. Costi più elevati di quasi il 50% rispetto alla metà del 2011. In costante calo i listini degli SSD che comunque sono ancora molto distanti dall'essere competitivi con le componenti tradizionali.

I prezzi dei dischi fissi sono in calo, ma soo ancora ben distanti dal costo che avevano prima dell’alluvione che ha colpito la Thailandia dove si trovano diversi impianti di produzione di queste componenti. A dirlo è il comparatore prezzi Idealo che ha analizzato i dati relativi ai prezzi di hard disk (HDD) e unità a stato solido (SSD) in una indagine conoscitiva sull’andamento dei prezzi in un arco di 18 mesi sui propri cinque portali europei I risultati dell’analisi confermano quanto previsto dalle ricerche di mercato, ossia che, mentre i prezzi per i dischi fissi restano alti

Il prezzo medio dell’hard disk (HDD) più gettonato su Idealo è aumentato del 70% tra il terzo e il quarto trimestre del 2011. Sebbene i prezzi degli hard disk siano diminuiti in ognuno degli ultimi tre trimestri, i prezzi medi sono ancora del 47% più alti rispetto a quelli registrati prima dell’impennata del terzo trimestre 2011 conseguente all’alluvione in Thailandia.

Fang Zahng, analista di mercato della IHS iSuppli, aveva già ipotizzato che i prezzi degli HDD sarebbero rimasti alti a causa del maggiore potere di determinazione del prezzo dei grandi produttori. I dati di Idealo mostrano che il 93% di tutti gli hard disk cliccati dagli utenti sono prodotti da Western Digital, Hitachi, Seagate o Samsung. Tutte queste aziende sono state coinvolte nelle recenti mega-fusioni riguardanti il comparto degli hard disk.

Nonostante il fatto che i prezzi degli hard disk si mantengano alti e i prezzi degli SSD continuino a scendere, secondo lo studio di Idealo il prezzo per GB degli SSD con maggiore capacità di memoria è ancora 9 volte più alto rispetto a quello degli HDD interni per notebook. I dischi più popolari su Idealo sono diminuiti in ogni trimestre preso in considerazione dall’analisi congiunturale dei prezzi (sei trimestri). Complessivamente nel 2012 i prezzi degli SSD sono diminuiti del 24% con il prezzo medio per GB di 30 centesimi inferiore rispetto al quarto trimestre del 2011. Le diminuzioni di prezzo più significative tra gli SSD si sono verificate tra i drive con capacità di memorizzazione più grande. Il prezzo medio per GB degli SSD con capacità di memoria tra i 160 e i 256 GB, infatti, ha quasi superato la soglia di 1 euro per GB.

In confronto all’industria degli HDD, le statistiche dei clic di Idealo mostrano tra i produttori di SSD uno scenario molto competitivo. I prodotti SSD cliccati dagli utenti del servizio di comparazione prezzi Idealo, infatti, provengono dal doppio dei fabbricanti rispetto ai prodotti HDD (85 contro 44). Si è inoltre evidenziata una distribuzione dei click molto più equa tra i maggiori produttori di SSD. Secondo Zahng in ogni caso gli SSD non rappresentano ancora una vera minaccia per gli HDD.

prezzo dischi idealo