Donne e tecnologia, per Tim Cook: «Sono il futuro della nostra azienda»

Tante le donne, molte delle quali giovanissime, quelle che partecipano all'edizione di quest'anno della Worldwide Developers Conference di Apple. "La diversità porta ad ottenere migliori prodotti e ad arricchire la vita delle persone" ha detto il CEO della Mela.

TIm Cook sorride per un selfie con una delle vincitrici delle borse di studio che Apple ha messo a disposizione per partecipare alla WWDC
TIm Cook sorride per un selfie con una delle vincitrici delle borse di studio che Apple ha messo a disposizione per partecipare alla WWDC

Tim Cook non ha atteso il keynote della Worldwide Developers Conference di stasera per parlare con alcuni degli studenti vincitori delle borse di studio che Apple ha messo a disposizione offrendo a studenti e membri delle organizzazioni partecipanti che si occupano di scienza, tecnologia, ingegneria e matematica in tutto il mondo l’opportunità di ricevere un biglietto gratuito.

Il CEO di Apple si è presentato alla sessione di orientamento, ha ottenuto spiegazioni su alcune app presentate, parlato ai vincitori e scattato qualche selfie. Christina Warren di Mashable ha avuto modo di chiacchierare con Cook, parlando in particolare di diversità, delle tante giovanissime ragazze presenti all’evento, delle differenze fra uomini e donne nel rapporto con le nuove tecnologie, e di cosa si può fare per promuovere la diversità di genere tra i big del settore.

“Sono il futuro della nostra azienda” ha detto Cook parlando di donne che sviluppano software. “Vedo le persone con le quali parlo oggi come la futura generazione dell’azienda, ne faranno parte direttamente o faranno parte dell’ecosistema”. “E in ogni caso, quando mi riferisco ad Apple, penso all’intera comunità, non solo a quelle che hanno un badge con la scritta Apple”.

Il 70% dei dipendenti Apple sono ancora maschi e c’è bisogno di maggiore diversità. “Ritengo che gruppi più con maggior diversità siano in grado di creare prodotti migliori, ne sono fortemente convinto” ha aggiunto. Apple sta da tempo cercando di promuovere questo concetto in azienda: ha preso impegni con alcune associazioni che si occupano di aumentare la presenza delle donne, delle minoranze e dei veterani dell’esercito, nel settore hi-tech.

Parlando di lavoro nel mondo delle nuove tecnologie, Cook ha detto: “Penso che in generale non abbiamo fatto abbastanza per far capire e mostrare alle giovani donne quanto è divertente farlo”. Spiega che Apple si sforzerà maggiormente di sensibilizzare scuole medie, licei e college femminili, oltre a collaborare con i college storicamente frequentati da gente di colore ribadendo che “la diversità porta a ottenere migliori prodotti e ad arricchire la vita delle persone”. Alla domanda del perché non si vedono donne ai keynote, sorride e inviata a guardare quello di stasera.

donco

TIm Cook sorride per un selfie con una delle vincitrici delle borse di studio che Apple ha messo a disposizione per partecipare alla WWDC
TIm Cook sorride per un selfie con una delle vincitrici delle borse di studio che Apple ha messo a disposizione per partecipare alla WWDC