EasyAcc SoundCup-L, lo speaker per bici da 20W a misura del porta-borraccia

Macitynet prova EasyAcc SoundCup-L, un altoparlante Bluetooth con controlli touch resistente agli spruzzi d’acqua: la misura è perfetta per il porta-borracce della bicicletta

Negli scorsi giorni abbiamo provato EasyApp SoundCup-L, uno speaker da 20W che, per via delle sue dimensioni e della forma cilindrica, si inserisce perfettamente nel porta-borracce della bicicletta, permettendo così di mettere un po’ di musica durante la routine quotidiana. Altri segni particolari la resistenza all’acqua con la possibilità di rimuovere le parti in tessuto per un lavaggio separato in caso di necessità e i controlli touch sul bordo superiore, comprensivi di una chiera fisica che permette di regolare agevolmente il volume anche ad occhi chiusi.

EasyAcc SoundCup-L

Com’è fatto

L’altoparlante, dicevamo, ha la forma e le dimensioni di una borraccia (è alto 19 cm e il diametro è di circa 7 cm). Anche il peso, di 580 grammi, è vicino a quello di una borraccia piena d’acqua e la struttura, realizzata in plastica di ottima qualità, appare molto robusta e piacevole da toccare per via del sottile strato di gommatura che la riveste quasi completamente.

Le due mezze facciate che ricoprono e proteggono i driver sono in tessuto e possono essere facilmente rimosse facendo leva con un piccolo cacciavite lungo il bordo: in questo modo si potrà lavare sotto l’acqua corrente quando sporche, una situazione decisamente comune per chi deciderà di utilizzarlo principalmente all’aperto.

Lo speaker può essere posizionato in verticale oppure in orizzontale: rispettivamente troviamo uno spesso anello in gomma alla base della “borraccia” e due lunghe strisce di piedini in gomma lungo un lato, utili per mantenere lo speaker nella posizione desiderata ed evitare che possa scivolare quando appoggiato su una superficie liscia. Qui ci sono anche l’ingresso microUSB per la ricarica della batteria e la presa AUX per il collegamento a una fonte audio tramite cavo jack da 3.5mm, opportunamente protetti da un coperchio in gomma.

Nel lato opposto ai lunghi piedini ci sono i due pulsanti che permettono di accendere/spegnere lo speaker e passare dalla modalità “outdoor” (all’aperto) a quella “indoor” (al chiuso) e viceversa, affiancati dal foro per il microfono. Sulla superficie superiore della cassa c’è un pannello con alcuni indicatori LED di stato e i controlli touch per la selezione delle tracce: subito al di sotto del pannello c’è un’ampia ghiera per la regolazione del volume.

Come va

Dal punto di vista della qualità audio, questo speaker è davvero ottimo. La riproduzione di tutte le frequenze è precisa e con la modalità indoor viene sostanzialmente attivato un potenziamento dei bassi che fa letteralmente vibrare la cassa quando il volume è al massimo del livello. In questa configurazione la cassa riesce tranquillamente a coprire una stanza di medie dimensioni e se la si infila nel portaborracce durante una passeggiata lungo la pista ciclabile si avrà un valido compagno musicale che si farà sentire bene ma senza coprire i rumori ambientali più forti, come il rombo o il clacson di un’automobile.

Gli alti sono puliti e cristallini, i medi sono ben presenti e i bassi risultano deboli nella modalità outdoor, che per l’appunto privilegia le alte frequenze, rendendo così più chiara la voce di un cantante o l’assolo di una chitarra.

Nell’uso di tutti i giorni questa cassa si è dimostrata davvero versatile proprio per la possibilità di appoggiarla saldamente sulla scrivania dell’ufficio e poi di infilarla nel portaborracce: qui poi la regolazione manuale del volume attraverso la ghiera facilita (e non poco) la gestione della cassa durante la pedalata, potendo alzare o abbassare rapidamente il volume in base alle necessità del momento. Più scomodo il pulsante On/Off per mettere in pausa la musica durante la corsa: bisogna ricordarsi di infilare lo speaker nel portaborracce con quest’ultimo pulsante in posizione agevole per poter interrompere momentaneamente la musica evitando così di doverlo sfilare.

I controlli touch sono invece davvero poco precisi: spesso e volentieri la strisciata per passare da una canzone all’altra non viene riconosciuta, facendo preferire di gran lunga il controllo diretto dallo smartphone (o dalla fonte audio collegata via cavo). Fondamentalmente il pannello touch serve unicamente per andare avanti e indietro tra le tracce audio, e sarebbe stato certamente più economico e funzionale introdurre due pulsanti fisici, anche a costo di rinunciare alla linearità e al minimalismo del design.

EasyAcc SoundCup-L

Conclusioni

Chi si sposta spesso in bicicletta, specialmente nel tragitto casa-lavoro, non dovrebbe farsi scappare questo speaker che tiene compagnia e non ha bisogno di un gancio o un altro sistema di fissaggio in quanto sfrutta il portaborracce probabilmente già incorporato nel proprio veicolo. La ghiera meccanica di regolazione del volume, la resistenza all’acqua e la possibilità di rimuovere e lavare facilmente le parti in tessuto sono altri valori aggiunti che rendono piacevole l’utilizzo della cassa all’aperto.

Lo speaker è ottimo anche se posizionato in casa, in verticale oppure in orizzontale, per l’intrattenimento musicale in salotto o in camera da letto, dove la modalità indoor che potenzia i bassi e l’elevata potenza dei driver (ce ne sono due da 10W) combinati al subwoofer lo prendono un ottimo sostituto di altre casse di pari potenza e fascia di prezzo.

Prezzo al pubblico

EasyAcc SoundCup-L è in vendita su Amazon per 55,99 euro.