Ecco come salvare le mappe con Google Maps per iOS per consultarle off line

Grazie a una funzione nascosta il nuovo Google Maps per iPhone e iPad permette di salvare porzioni di mappe per consultarle anche senza collegamento a Internet. Si scarica gratis da qui

Ecco come salvare le mappe con Google Maps per iOS per consultarle off line

Con il nuovo Google Maps per iPhone e iPad è possibile salvare porzioni di mappe per consultarle anche quando non abbiamo il collegamento a internet. Siete in una città e volete portarvi con voi iPad o iPhone per navigare tra le vie della città senza spendere i connessione cellulare o, peggio, in roaming? Avete solo un iPod touch o un iPad Wi-Fi? Google ha pensato a voi: con la nuova versione di Mappe, rilasciata ieri mattina, è possibile mettere i cache una vasta porzione delle mappe, ma si tratta di una funzione nascosta, non pubblicizzata.

L’uso di questa funzione nascosta, un vero e proprio easter egg già visto sulla versione Android di Maps e menzionato da C/net, è semplicissimo. Andate su una porzione di mappa che vi interessa salvare, digitate nella ricerca “ok maps” e toccate il tasto “cerca”. Sullo schermo vi apparirà l’icona di Mappe su fondo nero; l’icona si colorerà progressivamente fino a quando non sarà stata salvata tutta la porzione che avete inquadrato sullo schermo. Quando sarete off line potrete aprire e ingrandire la mappa e vedere le strade; non potrete però svolgere funzioni complesse come elaborare itinerari e cercare punti di interesse perché questi vengono gestisti dai server Google.

Da segnalare anche il fatto che la porzione di mappa memorizzabile è ridotta, pari più o meno alla dimensione di una città come Novara o al massimo Roma. In ogni caso se avrete selezionato un’area troppo vasta, Google Maps vi avvertirà.

Google Maps in versione universal per iPhone e iPad è gratis su App Store.

Google Maps
Google Maps

3 Commenti

  1. Ma questo è lo stesso tip pubblicato stamattina da OS X Daily, almeno potevate citare la fonte! Che tristezza infinita.

    • Gent.mo, questo tip e’ noto da ben più di stamattina e lo hanno pubblicato almeno altri 400 siti nelle ultime 48 ore. Non abbiamo sostenuto di averlo scoperto noi: legga attentamente prima di farsi prendere dalla tristezza… è scritto che e’ presente anche nella versione Android che è pure uscita prima. Se lei è in grado di ritrovare il vero padre di questo tip (che non è sicuramente OS X Daily) ce lo comunichi. Ne prenderemo atto.

  2. Preso paro paro da OS X Daily…lo avevo notato pure io! Non credo che sia sbagliato prendere spunti da altre fonti……ma non citarle lo è!

Comments are closed.