fbpx
Home Hi-Tech Finanza e Mercato Proposta ufficiale di alleanza tra Fca e Renault: nel mirino tecnologie per...

Proposta ufficiale di alleanza tra Fca e Renault: nel mirino tecnologie per l’auto elettrica e dimensione del gruppo globale

Fiat Chrysler ha dichiarato di voler sottoporre questa mattina una proposta di fusione al consiglio di amministrazione di Renault che sta per riunirsi a Parigi.

E ‘questo l’atto che dovrebbe portare all’unione delle due aziende con la creazione di una società di diritto olandese globale (FCA lo è già) con la partecipazione ulteriore (non è chiaro in che modo) di Nissan con cui FCA “Fca è impaziente di lavorare per creare ulteriori modi per creare valore”. Nel comunicato di FCA si afferma che la fusione “non comporterà chiusure di stabilimenti” portando ad una sinergia di piattaforme che permetterebbe di risparmiare 5 miliardi di Euro nelle produzione.

A rivelare le “avanzate trattative in corso” nei giorni scorsi era stato il Financial Times. Secondo il quotidiano finanziario i negoziati erano a buon punto.  E’ chiaro per tutti il vantaggio che si otterrebbe dalla fusione con Renault-Nissan-Mitsubishi: la nascita di quello che diventerebbe il primo produttore mondiale di automobili. Si calcola, infatti, che i due gruppi, arriverebbero a 15,6 milioni di vendite l’anno, numeri molto superiori a quella di Volkswagen con le sue 10,8 milioni di auto immatricolate. La sola allenza tra Renault e FCA porterebbe ad un gruppo con produzione di 8.7 Milioni di auto, il terzo al mondo.

Non è al momento dato sapere quanto Nissan (storico partner dell’alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi Alliance) sia stata effettivamente coinvolta nelle trattative e un portavoce della Casa giapponese non ha risposto alla richiesta di commenti. Il quotidiano finanziario inglese non lo afferma direttamente ma l’indiscrezione potrebbe aver rovinato equilibri molto fragili, tra il costruttore francese e quello giapponese (Nissan forse non era stata messa al corrente di tale iniziativa).

FCA

Fiat Chrysler ha invece più volte spiegato di essere disposta a dialogare con tutti. “Se c’è una partnership, una fusione o un accordo recentemente dichiarato l’amministratore delegato di Fca, Mike Manley, in un’intervista al quotidiano finanziario.

Per il Nordamerica, FCA è un partner particolarmente interessante per Renault, mercato dal quale l’azienda francese è praticamente assente. FCA ha anche nel portafoglio marchi quali Alfa Romeo e Maserati, un segmento di mercato nel quale i francesi non competono. Le due società già collaborano in alcuni settori (es. veicoli commerciali) e l’alleanza permetterebbe di avere quattro teste di ponte nel mondo: Torino, Parigi, Tokyo e Detroit.

“Se Fca dovesse entrare nell’Alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi”, spiegava il Financial Times, la “bilancia del potere all’interno della partnership si sposterebbe ulteriormente dal Giappone verso l’Europa, portando al tavolo John Elkann”.

Ad aprile di quest’anno era trapelato un accordo tra FCA e Tesla per evitare il pagamento di sanzioni per la violazione delle nuove norme sulle emissioni. Fca avrebbe deciso di versare a Tesla centinaia di milioni di euro in modo da conteggiare i veicoli del costruttore americano nella propria flotta e non essere così multata per la mancanza dello sviluppo in questo importante settore che resta uno dei punti deboli della multinazionale con sede in Olanda.

Offerte Speciali

Sconto Mac mini: su Amazon costa solo 826 euro

Sconto Mac Mini: 813,99 euro su Amazon

Su Amazon comprate in sconto il nuovo Mac mini. Versione entry level a solo 813,99 euro.
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,419FansMi piace
95,280FollowerSegui