fbpx
HomeHi-TechFinanza e MercatoA febbraio Apple Pay in Cina?

A febbraio Apple Pay in Cina?

Tornano le voci secondo le quali l’arrivo del servizio Apple Pay in Cina è imminente. Ne ha fatto cenno CNBC in un tweet con le ultime notizie ma qualche dettaglio in più è riportato anche da The Wall Street Journal. Apple sarebbe riuscita a siglare un accordo con le quattro banche più importanti (Industrial & Commercial Bank of China, Bank of China, China Construction Bank e Agricultural Bank of China) permettendo agli utenti di legare il servizio ai loro conti bancari. Il lancio dovrebbe avvenire prima della Festa di Primavera (conosciuta all’estero come capodanno cinese) dell’8 febbraio.

Non è un mistero che Apple scalpiti nel riuscire a portare il servizio di pagamento touchless in Cina, paese dove registra stabilmente vendite record e traina il fatturato. Finora la Mela non era riuscita nell’impresa per trattative in stallo con UnionPay (l’unico emettitore di carte di credito autorizzato nella Repubblica Popolare). Oltre a ostacoli tecnici, le commissioni chieste da Apple si dice siano state il problema da superare. Negli Stati Uniti Apple ottiene dallo 0.15% al 2% sulle transazioni, oltre un centesimo e mezzo di ricarico fisso. Le banche cinesi sembrano essere riluttanti nel cedere simili cifre ad Apple.

Il CEO di Apple punta molto al mercato in questione e lo vede con particolare ottimismo. A ottobre Cook aveva detto che l’azienda da lui guidata continuerà a investire nel paese, “un posto magnifico dove stare”; ancora prima aveva sostenuto che la Cina sorpasserà gli USA diventando il primo mercato per Apple.

A novembre dello scorso anno erano circolate voci di un accordo con Apple e Alibaba, la principale piattaforma per gli acquisti online in Cina, una collaborazione che permetterebbe di rendere disponibile Apple Pay a centinaia di milioni di utenti cinesi in un solo colpo.

Lanciato l’ottobre scorso, il servizio Apple Pay (utilizzabile da iPhone e Apple Watch) permette di sfruttare le carte di credito e debito di tutti i principali circuiti ed è al momento disponibile negli USA, in Canada, Regno Unito e Australia.

Apple Pay

Offerte Speciali

MacBook Pro M1 pronta spedizione su Amazon

Risparmiate 410 € su MacBook Pro M1 da 512 GB: 1299 euro

Su Amazon va ancora in sconto il MacBook Pro M1. Risparmiate 410 euro per arrivare al prezzo minimo.
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

iGuida

FAQ e Tutorial