Moda e cuore, Fossil Q Control è il primo della serie con sensore del battito

Fossil presenta Q Control, nuovo smartwatch con Android Wear 2.0 che punta tutto sull’attività sportiva: ha un cardiofrequenzimetro e si può usare anche in piscina

Fossil Q Control, presentato nelle scorse ore, è il primo smartwatch dell’omonimo brand ad incorporare un sensore per il monitoraggio della frequenza cardiaca, proponendosi quindi l’attenzione degli utenti che desiderano un orologio da accompagnare all’attività sportiva.

Fossil Q Control

Con Android Wear 2.0, incorpora le funzionalità di Google Assistant e proprio per via della sua identità sportiva – tra l’altro è impermeabile e può essere usato anche in piscina – permette agli utenti di scaricare le app di terze parti e sincronizzarne i dati tramite Google Fit. Come qualsiasi altro smartwatch ovviamente permette anche di gestire messaggi e notifiche dello smartphone – iOS (9+) o Android (4.4+) – direttamente dal polso sfruttando il display touch con schermo sempre acceso grazie alla tecnologia always-on.

https://www.youtube.com/watch?v=7uM–3nSPp_s

Per quanto riguarda l’aspetto tecnico ha una cassa circolare in acciaio inox da 44 mm con spessore di 13,5 mm mentre il cinturino, in silicone, è da 20 mm e può essere sostituito facilmente grazie al sistema di sgancio rapido ideato dal produttore. Integra inoltre un chip GPS per la geolocalizzazione anche senza smartphone abbinato e un processore Snapdragon 2100 di Qualcomm affiancato da 4 GB di memoria.

Offre 30 diversi quadranti e la ricarica della batteria avviene tramite caricatore wireless magnetico incluso nella confezione. Per quanto riguarda le app è compatibile con tutte quelle progettate per smartwatch Android incluse le ben note Google Fit, Runkeeper, Runtastic, Strava, Foursquare, Google Maps, Google Play Music, Lifesum, Google Messenger e Uber.

Fossil Q Control è già in vendita presso i rivenditori autorizzati e sul sito ufficiale in due versioni con cinturino nero oppure grigio al prezzo di 299 euro.