Google chiude Map Maker e lo integra direttamente su Google Maps

Google annuncia la chiusura di Google Map Maker: le modifiche alle mappe si faranno direttamente da Google Maps.

[banner]…[/banner]

Google ha annunciato la chiusura del suo servizio Google Map Maker, che consentiva di suggerire correzioni per le informazioni di Google Maps, riferendo che le caratteristiche tipiche del prodotto si sono ora “laureate”  e verranno integrate direttamente nel servizio cartografico e di localizzazione di Big G

“Dal 2008, la community di Google Map Maker ha modificato e moderato milioni di elementi per migliorare l’esperienza degli utenti di Google Maps in tutto il mondo” si legge nell’annuncio ufficiale. “Per aiutare gli utenti di Google Maps a modificare più facilmente le mappe da casa o ovunque si trovino, abbiamo iniziato a integrare le funzioni di Map Maker in Google Maps, sia nella versione per computer desktop sia in quella per dispositivi mobili.”

Non tutte le funzioni però verranno migrate e aggiunte a Google Maps: secondo quanto riferito sul forum di WebmasterWorld solo alcune delle sono attualmente disponibili in Maps, ed è da vedere se gran parte di quelle oggi non presenti saranno trasferite nei prossimi mesi. Una caratteristica persa ad esempio è lo storico dei cambiamenti, ma è probabile che Google decida di non replicare totalmente tutte le funzionalità, in particolare  quelle che portavano Map Maker a diventare fonte di spam.

Google Map Maker si fonderà definitivamente con Maps a partire da marzo 2017. Già da oggi invece le modifiche apportate su Google Maps non saranno più disponibili per la moderazione in Map Maker.

google-map-maker-1