Home Hi-Tech Audio / Video / TV / Streaming HomePod supporta i file audio FLAC lossless amati dagli audiofili

HomePod supporta i file audio FLAC lossless amati dagli audiofili

[banner]…[/banner]

Ottima notizia per gli appassionati di musica e audiofili: HomePod supporta e può riprodurre i file audio FLAC, il codec senza perdita di qualità più amato e diffuso. A differenza degli MP3, AAC e altri codec ancora che sono tutti lossy, vale a dire che la compressione dei file comporta inevitabilmente anche una perdita di dati e di qualità, il codec FLAC oltre che libero è anche lossless, ciò significa che la compressione avviene senza alcuna perdita di qualità, due caratteristiche che hanno contribuito non poco alla sua diffusione e successo.

homepod
Ma pur essendo supportato da numerosi software e dispositivi in circolazione, il successo di FLAC è stato più contenuto e recente all’interno dell’ecosistema Apple. Per esempio su iPhone e iPad Cupertino ha introdotto il supporto ai file audio FLAC solo con iOS 11: utilizzando l’app Files l’utente può selezionare un brano in FLAC per avviarne la riproduzione con il mediaplayer di serie di iOS.

Anche QuickTime Player su Mac supporta il formato FLAC, ma sui computer della Mela è da sempre disponibile il lettore audio video universale VLC che offre gestione e riproduzione migliori, inclusa la possibilità di gestire playlist, assente su QuickTime Player.


Ma l’adozione di FLAC da parte di Apple non è ancora totale, così come dimostra un importante tassello mancante: iTunes non è ancora in grado di gestire e riprodurre questo formato audio di alta qualità gettonato e richiesto a gran voce dagli appassionati, complicando non poco la vita a chi desidera gestire la propria raccolta musicale con il software di serie per questo scopo in ambiente Mac.

Ciò considerato il supporto FLAC in HomePod è una ottima notizia, soprattutto tenendo presente che si tratta di uno speaker esclusivamente wireless, privo di qualsiasi tipo di collegamento via cavo. HomePod si preordina da venerdì 26 settembre in USA, Regno Unito e Australia con inizio disponibilità da venerdì 9 febbraio.

Offerte Speciali

Minimo storico per MacBook Air M1 256 GB: 1037,00 €

MacBook Air M1 256 GB nei colori argento e oro torna al minimo storico: 977 euro

Il portatile più ricercato della nuova ondata di Mac in offerta con uno sconto che lo porta per la prima volta a 977 euro
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,767FansMi piace
90,957FollowerSegui