Hybe, la piattaforma Smart che vuole rivoluzionare i negozi

La geniale intuizione di 4 diplomandi dello IED di Milano: ecco come cambierà la shopping experience nei piccoli store, a vantaggio del cliente e del negoziante

Hybe, la piattaforma Smart che vuole rivoluzionare i negozi

Portare alcuni dei vantaggi del sempre più apprezzato shopping online nei negozi fisici mantenendone allo stesso tempo quelle che sono le caratteristiche chiave (come il poter toccare con mano e provare i prodotti, che l’e-commerce difficilmente riuscirà mai a sostituire del tutto).

È questo l’obiettivo con cui nasce Hybe, piattaforma finalizzata a migliorare il processo di acquisto in negozio e di fatto portando un valore aggiunto sia all’acquirente sia al commerciante. La piattaforma e la relativa applicazione sono state sviluppate e presentate all’Istituto Europeo di Design di Milano da un gruppo di quattro diplomandi (Massimo Fortarezza, Maurizio Lucci, Riccardo Oliva e Davide Valenzano) del corso triennale in Media Design, ed è in grado di fornire al negoziante, tramite i beacon e la tecnologia Bluetooth, dati qualitativi sui propri clienti, generati dalle interazioni di questi ultimi con i prodotti presenti in negozio.

Hybe, la piattaforma Smart che vuole rivoluzionare i negozi

Lo scopo di Hybe

Al tempo stesso, il consumatore può vivere un’esperienza digitale associata ad uno spazio fisico, grazie all’uso dell’applicazione sul proprio smartphone, comprensiva di realtà aumentata e input di gamification. L’obiettivo è infatti quello di portare dati qualitativi all’interno dei piccoli-medi retail analizzando le interazioni fisiche e digitali degli utenti al fine di migliorarne l’esperienza d’acquisto. Dati che permettono di sviluppare l’esperienza in modo personalizzato e unico per ogni utente.

Sulla linea del proximity marketing è stato così sviluppato il product-based marketing, un metodo per veicolare contenuti e creare campagne personalizzate che sfruttano, oltre alla posizione dell’utente, anche l’interazione che avviene tra quest’ultimo e il prodotto che tocca.

Hybe, la piattaforma Smart che vuole rivoluzionare i negozi

Cosa significa all’atto pratico

Per esempio, il negoziante sarà in grado di capire in modo totalmente anonimo chi ha mosso una determinata scarpa in un negozio di sneaker, dove era posizionata quest’ultima, quante interazioni ha registrato nell’ultimo giorno, settimana o mese, e molti altri dettagli.

Grazie alla dashboard di Hybe, il gestore del negozio avrà dunque pieno accesso al controllo dei suoi prodotti, visualizzerà i dati tramite consigli intelligenti, potrà creare campagne mirate filtrando i propri clienti, inviando loro sconti e offerte personalizzate. Potrà scegliere se promuovere i prodotti di punta o gestire gli sconti e i saldi per smaltire le rimanenze in magazzino.

Tutto questo consentirà di conoscerà meglio chi entrerà in negozio e sarà in grado di proporgli il giusto prodotto. E dal punto di vista dei clienti? Grazie all’’app, potranno ricevere sconti sui prodotti preferiti, accumulare punti per partecipare al raffle dei negozi connessi ad Hybe e vivere una nuova esperienza in negozio, arricchita da elementi come la Realtà Aumentata e l’interazione con i monitor attraverso le gesture.