fbpx
HomeMacityFuturoscopioIBM: la '€œsmart mobility'€ per le attività  di manutenzione, riparazione e revisione

IBM: la ‘€œsmart mobility’€ per le attività  di manutenzione, riparazione e revisione

I ricercatori IBM hanno presentato un prototipo per le attività di manutenzione, riparazione e revisione (“MRO”) in modalità mobile, progettato per le case produttrici e le aziende che forniscono manutenzione di macchinari di alto valore, in settori come quello aerospaziale, gas e petrolio e delle spedizioni. Il sistema “mobile”, grazie a una combinazione di realtà aumentata e robotica, aiuterà i tecnici dell’assistenza a localizzare con precisione le apparecchiature, fornirà loro informazioni critiche e supporto visivo in tempo reale dagli esperti supervisori in remoto.

Oggi le attività MRO prevedono in genere che un tecnico si rechi presso un impianto, trovi la macchina giusta e si assicuri di avere un idoneo elenco delle attività. Se si trova in difficoltà, può chiedere aiuto a un supervisore o a un esperto del prodotto in remoto. Il nuovo sistema consente al supervisore di monitorare l’avanzamento del tecnico verso il sito di manutenzione, tramite GPS. Una volta on-site, il tecnico può usare uno smartphone e i codici QR per localizzare e identificare un macchinario e ricevere istruzioni sulla manutenzione. Lo smartphone utilizza la tecnologia della realtà aumentata per sovrapporre i punti di interesse su una pianta del sito, che può comprendere la localizzazione di altri tecnici, centri di pronto soccorso e apparecchi per la salute e la sicurezza.

Se serve assistenza, un esperto in remoto è in grado di visualizzare lo spazio di lavoro del tecnico on-site e supportarlo con collegamenti audio e video in tempo reale, utilizzando una telecamera e un piccolo proiettore montato all’estremità di un braccio robotico controllato a distanza. L’esperto, dalla sua console di gestione, è in grado inoltre di proiettare un puntatore e informazioni preziose, come schizzi a mano libera, istruzioni per il montaggio e immagini CAD, direttamente sullo spazio di lavoro o su una parete adiacente.

Richard Lanyon-Hogg, IBM Technical Director per il settore industriale, spiega: “Il prototipo MRO riunisce due tecnologie innovative sviluppate nei laboratori di ricerca europei di Hursley e Haifa, in un’unica soluzione. Offre ai produttori l’opportunità di abbassare i costi, fornire il trasferimento della conoscenza just-in-time e ridurre il rischio personale per i tecnici che lavorano in ambienti difficili”. 

Gli studi hanno dimostrato che il supporto a distanza è molto più efficiente se i tecnici on-site e remoti possono condividere una rappresentazione visiva dello spazio di lavoro e delle azioni compiute dal tecnico on-site. Finora ciò veniva realizzato, e solo in parte, dai tecnici on-site utilizzando telecamere palmari, copricapi o occhiali speciali. Il nuovo sistema fornisce al supervisore un’autonomia visiva completa e un’immagine video più stabile; i tecnici on-site possono lavorare con maggiore libertà o, nel caso dei tecnici dotati di occhiali speciali, evitando di affaticare gli occhi.

La capacità dell’esperto di fornire informazioni critiche può essere ulteriormente potenziata man mano che il prototipo pienamente funzionante verrà adattato e integrato con le attività di MRO specifiche dell’azienda, soluzioni di gestione degli asset e sistemi di Product Lifecycle Management. La possibilità di indirizzare i dati al telefono cellulare del tecnico o al proiettore del robot apporta un elemento di portabilità e flessibilità al sistema.

Il progetto è frutto della collaborazione con l’Advanced Manufacturing Research Centre (AMRC) dell’Università di Sheffield. L’AMRC ha la responsabilità di identificare, fare ricerche e risolvere problemi di produzione avanzati, per aiutare le imprese a diventare più competitive attraverso l’applicazione di nuove tecniche, tecnologie e processi. Fa parte dell’High Value Manufacturing Catapult, una rete di importanti centri di ricerca sulla produzione, sostenuta dal governo britannico.

 Fonte: IBM

[A cura di Mauro Notarianni]

Offerte Speciali

MacBook Pro M1 pronta spedizione su Amazon

Risparmiate 410 € su MacBook Pro M1 da 512 GB: 1299 euro

Su Amazon va ancora in sconto il MacBook Pro M1. Risparmiate 410 euro per arrivare al prezzo minimo.
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

iGuida

FAQ e Tutorial