Meno spazio disponibile su iPhone 6 64GB e 128GB, Apple installerà iLife e iWork

Apple installerà di defualt la suite iWork e iLife su iPhone 6 e iPhone 6 Plus da 64 e 128 GB, mentre sul modello 16 GB gli utenti potranno scaricarle gratis da App Store.

iwork per icloud icon

Curiosa, ma di particolare interesse, la notizia appena diffusa da 9to5mac, secondo la quale Apple preinstallerà la suite iOS iLife e iWork sui modelli iPhone 6 e iPhone 6 Plus da 64 e 128GB. In particolare, gli utenti che acquisteranno iPhone 6 in questi due tagli di memoria, troveranno sul proprio dispositivo le app iMovie, GarageBand, Keynote, Pages, Numbers, e iTunes U. Sul modello da 16 GB queste stesse applicazioni potranno essere scaricate manualmente da App Store. La scelta di Apple si avvicina a quella di numerosi produttori di terminali Android, che personalizzano il sistema operativo con applicazioni proprietarie. Ovviamente, la scelta di Apple è differente, in quanto si tratta di app proprietarie installate su un dispositivo con OS proprietario. Il risultato, però, è il medesimo: meno spazio disponibile su iPhone 6 e iPhone 6 Plus.

In questa serie di applicazioni pre installate manca, ovviamente, iPhoto, che su iOS 8 sarà sostituito dall’applicazione foto nativa, che porterà con se molteplici novità, come ad esempio la presenza dell’opzione Hyperlapse. La notizia diffusa da 9to5mac cita fonti interne e vicine ad Apple, delle quali non si fa in alcun modo cenno. Non è chiaro, però, se nel pacchetto saranno compresi gli acquisti IAP inclusi nell’app Garageband, distribuita gratis su App Store.

Se la notizia dovesse  rivelarsi esatta,  iPhone 6 64 GB e 128 avranno uno storage interno diminuito, oltre che dal sistema operativo stesso, di ulteriori 2,2 GB circa. Non sarà molto, ma sarebbe stato impossibile, o quasi, includerle anche nel modello iPhone 6 da 16GB, taglio che solitamente lascia all’utente 12 GB liberi disponibili.

iwork