Home Macity iOS - Sistema operativo iOS 11.3, come funziona AML il servizio di localizzazione che salva la...

iOS 11.3, come funziona AML il servizio di localizzazione che salva la vita

[banner]…[/banner]

Pur essendo un update intermedio iOS 11.3 includerà numerose e importanti novità, tra queste anche AML, la funzione di localizzazione che entra in funzione in automatico quando da iPhone parte una chiamata verso un numero di aiuto o per le emergenze.

La sigla AML deriva dalle iniziali di Advanced Mobile Location: quando iPhone con iOS 11.3 viene utilizzato per chiamare un numero di emergenza, lo smartphone attiva il GPS oppure il Wi-Fi per individuare la posizione dell’utente. Le coordinate vengono inviate in automatico tramite un messaggio SMS ai servizi di soccorso, dopo di che il terminale spegne GPS o Wi-Fi.

Per funzionare AML deve essere quindi supportato dallo smarpthone e dal suo sistema operativo, ma anche dagli operatori di telefonia. L’organizzazione EENA, Europena Emergency Number Association dichiara che oggi AML è completamente operativo in diverse nazioni in europa, tra cui Regno Unito, Estonia, Lituania, Austria e anche in Islanda mentre altre nazioni lo stanno sperimentando per renderlo più disponibile.

I vantaggi sono notevoli: in base ai dati raccolti da EENA e dai numeri di emergenza, grazie ad AML aumenta di 4mila volte l’accuratezza della posizione rispetto ai sistemi precedenti, vale a dire principalmente tramite la triangolazione delle torri cellulari, il tutto con un raggio d’azione molto più esteso. AML inoltre può rilevare la posizione anche all’interno degli edifici grazie al Wi-Fi, quindi dove il GPS risulta inutilizzabile.
ios 11.3 aml - foto eena aml icon logo 800Tutto questo comporta vantaggi per i servizi di emergenza e per gli utenti: nella telefonata di richiesta di soccorso non occorre precisare la posizione, risparmiando preziosi secondi, ma soprattutto AML individua e invia in automatico la posizione anche quando l’utente che richiede assistenza non è in grado di fornire a voce l’indirizzo o la località, perché non conosce la zona oppure perché impossibilitato a farlo.

Per quanto riguarda AML è disponibile sui terminali Android fin dal 2016 a partire da Gingerbread in poi. Su iPhone arriverà con iOS 11.3 che Apple ha anticipato sarà rilasciato in primavera. L’introduzione di AML in iOS 11.3 è stata accolta con entusiasmo da EENA che ha rilasciato un comunicato per l’occasione.

Offerte Speciali

Minimo storico per MacBook Air M1 256 GB: 1037,00 €

MacBook Air M1 256 GB nei colori argento e oro torna al minimo storico: 977 euro

Il portatile più ricercato della nuova ondata di Mac in offerta con uno sconto che lo porta per la prima volta a 977 euro
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,767FansMi piace
90,959FollowerSegui