iPhone colpito da una freccia salva la vita del proprietario

iPhone ha salvato una vita: ha fatto da scudo al proprietario che altrimenti, senza il suo dispositivo Apple, sarebbe stato colpito da una freccia

iPhone colpito da una freccia salva la vita del proprietario

iPhone ha salvato un’altra vita: ha fatto da scudo al proprietario che altrimenti, senza il suo dispositivo Apple, sarebbe stato colpito da una freccia. Come già capitato in passato, iPhone ha dimostrato di essere un vero e proprio salvavita, evitando ai proprietari ferite o, in molti casi, la morte.

E questa è una delle volte in cui iPhone è stato un salvavita: ha protetto il proprietario da una freccia, che gli stava volando addosso durante un attacco nella sua casa, mercoledì 13 marzo, in Australia. La polizia di Richmond è intervenuta per una segnalazione a Nimbin, nel nord del New South Wales, per uno scontro con arco e frecce. Un uomo avrebbe aspettato l’arrivo della vittima, brandendo l’insolita arma. 

Probabilmente la vittima – un uomo di 43 anni – ha sollevato il proprio iPhone per scattare una fotografia o un video dell’assalitore, quando si è accorto della sua presenza. Questo avrebbe scoccato la freccia quindi al proprietario della casa. La freccia ha colpito, però l’iPhone, con la punta della freccia che ha attraversato parzialmente il dispositivo.iPhone colpito da una freccia salva la vita del proprietario

Un primo piano di iPhone mostra quanto sia penetrata la punta della freccia all’interno del dispositivo. La vittima non ha richiesto cure mediche, riportando soltanto una piccola lacerazione sul viso, causata dal colpo di iPhone sul mento.

L’assalitore, che ha 39 anni ed era noto al proprietario della casa, è stato arrestato sulla scena dagli agenti. Ora, accusato di essere armato e di aver tentato un’aggressione, è pronto per comparire in tribunale il prossimo 15 aprile 2019. iPhone colpito da una freccia salva la vita del proprietario

 

Sebbene Apple non promuova nessuno dei suoi prodotti come dispositivi in grado di proteggere dai proiettili, è ormai noto che più persone abbiano evitato gravi danni grazie all’hardware di Cupertino.

Solo qualche giorno fa un altro dispositivo Apple, Apple Watch, ha salvato una vita e lo ha fatto in Italia. Non è stato, però, in quel caso, uno “scudo” reale, ma virtuale: Apple Watch ha dimostrato di servire molto più che per notifiche, sport e app: è stato decisivo per riconoscere i segni di un infarto di un utente 65enne. Mentre faceva giardinaggio Vincenzo Bottiglieri, ex maestro di sci in pensione di 65 anni, avverte un dolore alle braccia: Apple Watch vibra e visualizza un messaggio per informare che qualcosa non va nel battito cardiaco. Il racconto di questo episodio si può trovare nell’articolo dedicato da Macitynet.