Le Poste della Repubblica di San Marino scelgono i veicoli elettrici

A San Marino le Poste hanno iniziato la transizione verso la mobilità sostenibile. È stata presentata ufficialmente in questi giorni la flotta di dieci Renault ZOE di cui l’ente ha scelto di dotarsi per dare avvio al progetto ecosostenibile.

La Repubblica di San Marino ha recentemente lanciato un progetto di mobilità sostenibile, promosso in particolare dalle Segreterie di Stato Industria, Territorio, Turismo e Innovazione tecnologica ritenendo necessaria a corredo di questo, anche l’adozione di una serie di misure normative e organizzative, quali ad esempio la creazione di stazioni pubbliche per la ricarica di veicoli elettrici. Ciò con l’obiettivo di contenimento delle emissioni di gas climalteranti e inquinanti e di risparmio energetico.

In quest’ottica, è stata decisa la graduale sostituzione del parco auto della Pubblica Amministrazione con auto elettriche. Le Poste si sono già attivate in tal senso e sono dunque le prime ad iniziare questa transizione. È stata infatti presentata ufficialmente, in questi giorni, la flotta di 10 Renault ZOE di cui l’ente ha scelto di dotarsi per dare avvio al progetto ecosostenibile.

Poste San Marino

Auto 100% elettrica, , Renault ZOE vanta la ra recente introduzione della nuova batteria Z.E. 40 da 41 kWh che ha ulteriormente ampliato le caratteristiche distintive del vecolo, attribuendole un’autonomia di 400 km NEDC (secondo le norme New European Driving Cycle), corrispondenti secondo il produttore a 300 km di utilizzo reale urbano e periurbano, che parla di questo come “il veicolo elettrico per il grande pubblico che va più lontano con una sola carica”.

Il caricatore Caméléon, consente a ZOE una ricarica più veloce sulle infrastrutture a corrente alternata, le più diffuse, adattandosi automaticamente a tutte le potenze monofase e trifase.