Tutte le novità iOS 9.3: Note con Touch ID, modalità notte e multi utenti per iPad

Numerose e interessanti le novità integrate nella versione preliminare di iOS 9.3: una modalità "notte" riposante per gli occhi, migliore integrazione dell'app Salute con Apple Watch, multiutenza per gli iPad usati a scuola e molte altre ancora per Note, Salute e News

La beta dell’update a iOS 9.3 integra svariate novità e alcune di esse stanno emergendo da ieri, subito dopo il rilascio da parte di Apple. Tra quelle da segnalare una modalità “notte” (limitata ai dispositivi a 64 bit, inclusi iPhone 5s e seguenti, iPad Air e seguenti, iPad mini 2 e seguenti) stile f.lux che sfrutta l’ora e la posizione del dispositivo per determinare il tramonto nel punto in cui si trova l’utente. Al crepuscolo il dispositivo cambia automaticamente i colori del display usando tonalità più calde, facilitando la lettura con una modalità più risposante per gli occhi.

Altre novità sono le versioni aggiornate delle app Note, News e Salute. La nuova versione di Note consente di sfruttare il Touch ID per l’accesso all’app e integra “funzionalità di ordinamento migliorate”: ora infatti le note possono essere visualizzate per data di creazione, data di modifica o alfabeticamente.

beta di ios 9.3
News, l’app (per ora disponibile solo in USA, Regno Unito e Australia) che può imparare dagli interessi dell’utente e suggerire contenuti pertinenti da varie fonti, integra migliorie per la personalizzazione, proponendo articoli ancora più attinenti in base alle preferenze personali. I filmati inclusi in alcune storie possono essere riprodotti direttamente dai feed; su iPhone è possibile visualizzare tutto in modalità orizzontale; Apple spiega anche che gli aggiornamenti ora appaiono più velocemente rispetto a prima.

L’applicazione Salute ora integra informazioni recuperate dall’app Attività di Apple Watch. App di terze parti possono ora eventualmente tenere conto di dati sanitari e sul benessere. Per categorie quali: peso, allenamenti e sonno, è disponibile uno slider che rivela app che è possibile collegare al quadro dati di Salute. L’app, inoltre, visualizza i movimenti, gli esercizi, il tempo in cui siamo rimasti “In piedi” quanto spesso ci siamo alzati per fare una pausa e altri dati rilevati da Apple Watch.

Altre migliorie riguardano CarPlay. La multinazionale di Cupertino spiega che è stata migliorata l’integrazione con Apple Music, con le funzioni “New” e “For You” con brani, artisti e album selezionati da esperti, più altre selezioni basate sulle preferenze musicali dell’utente. La funzionalità “Nearby” (“nelle vicinanze”) in Mappe permette di individuare stazioni di servizio, parcheggi, ristoranti, caffè e altro ancora con un tap. Novità di minore rilievo sono il supporto per più Apple Watch in iPhone e il supporto per l’ebraico come lingua riconosciuta da Siri.

carplay
Novità specifica per l’iPad è il supporto alla multiutenza: un solo dispositivo può essere condiviso tra più persone. Apple ne parla come di una funzione specifica per scuole e studenti (ogni studente può accedere al suo account e ai suoi dati). A proposito di scuole, Apple sta preparando funzionalità che semplificano la distribuzione degli iPad nelle scuole e un’app denominata Classroom: un assistente digitale che consente agli insegnanti di preparare quiz e contenuti da riprodurre con AirPlay tramite Apple TV.

Gli amministratori avranno a disposizione un portale dove sarà possibile creare ID per studenti e inseganti e gestire la procedura di attivazione e le registrazione MDM (Mobile Device Management) per iOS. È stata inoltre semplificata la procedura per l’invio di lezioni con  iTunes U, sono state integrate funzioni per l’avvio e il blocco di app in remoto, per la visualizzazione di lavori degli studenti su grandi schermi. Per esempio l’insegnante può proiettare il lavoro di uno studente su una TV sfruttando Apple TV oltre che ripristinare in loco le password degli studenti.