Lexus, verso la guida autonoma con i sistemi di sicurezza della nuova LS

La Lexus LS di quinta generazione integra una dotazione tecnologica in grado di assicurare performance molto elevate in termini di sicurezza.

Lexus LS

La nuova ammiraglia di Lexus, coniuga secondo il produttore nota per le sue berline di lusso, i migliori sistemi di sicurezza procedendo verso l’obiettivo dell’azzeramento del numero di incidenti stradali.

La nuova berlina sarà lanciata sul mercato europeo alla fine dell’anno e presenterà una dotazione tecnologica in grado di assicurare performance molto elevate in termini di sicurezza.

Il pacchetto Lexus Safety System + di seconda generazione include l’Active Steering Assist che aiuta a prevenire le collisioni altrimenti inevitabili con la sola frenata automatica, e il Front Cross Traffic Alert (FCTA), realizzato per segnalare al guidatore la possibilità di impatti frontali agli incroci. Queste caratteristiche, accanto al CoDrive (il sistema che aiuta il conducente a mantenere la corsia di marcia) e ad altre soluzioni che consentono di ottenere un elevato livello di sicurezza con qualsiasi condizione di guida.

Oltre al tradizionale sistema PCS (Pre-Crash), dotato di tecnologie che riducono la possibilità di impatti e ne minimizzano le conseguenze, al Pre-collision Brake Assist e al Pre-collision Braking, la nuova LS è equipaggiata con il Pedestrian Alert, sistema di rilevamento pedoni con Active Steering. Grazie a questo sistema, se un pedone viene rilevato sulla traiettoria della vettura e un impatto dovesse risultare imminente, la vettura attiva automaticamente la frenata, sterzando attorno all’ostacolo. L’eventuale presenza dell’ostacolo viene visualizzata in forma di animazione sul display Head-up (HUD). L’Active Steering determina le possibilità di impatto con un pedone oppure con una struttura di forma continua (e.g. un guardrail), e se il rilevamento dovesse prevedere un’elevata probabilità di contatto, oppure l’impossibilità di evitare l’impatto con il semplice azionamento dei freni, il sistema andrebbe immediatamente ad attivare la sterzata automatica dopo aver attivato un avviso e applicato un’ulteriore forza frenante.

Il nuovo sistema Lexus CoDrive aggiunge il Lane Tracing Assist (LTA) alle funzioni di base del Dynamic Radar Cruise Control per offrire al cliente un ulteriore supporto alla guida. Grazie al controllo continuo della vettura, CoDrive riduce al minimo lo stress coordinandosi con il display multi-informazioni e con quello Head-up per notificare al guidatore le informazioni necessarie.

Il sistema Lane Tracing Assist allerta il guidatore nel caso in cui il veicolo stia uscendo dalla propria corsia quando è in funzione l’Adaptive Cruise Control. Oltre al rilevamento della corsia gestito da una telecamera, l’identificazione della traiettoria corretta avviene anche tracciando il percorso dei veicoli che precedono. Tale soluzione è particolarmente utile nel caso in cui le linee di delimitazione delle corsie risultino illeggibili.

Grazie agli otto LED superiori e i sedici inferiori (su entrambi i lati), il sistema Adaptive High-Beam assicura un controllo dell’illuminazione migliore rispetto a quello offerto dal sistema Adaptive High-Beam convenzionale e consentendo una migliore visibilità notturna, senza però disturbare la marcia delle altre vetture presenti in carreggiata.

Lexus LS

Progettato per prevenire il rischio di collisioni in prossimità degli incroci, l’FCTA (Front Cross Traffic Alert) adotta un radar direzionale; secondo il produttore si tratta di una premiere mondiale: il primo sistema ad allertare il conducente sulla direzione del primo veicolo in avvicinamento. La segnalazione viene visualizzata sul display Head-up, e se la vettura dovesse continuare la marcia nonostante la presenza di un altro veicolo in prossimità dell’intersezione, viene attivato un cicalino di avvertimento e visualizzato un avisso sul display multi-informazioni.

L’RSA (Road Sign Assist) riconosce invece la segnaletica verticale grazie alla telecamera montata sul parabrezza e alle mappe di navigazione, trasferendo le immagini sul display multi-informazioni per assicurare la massima sicurezza alla guida.

Il sistema Pre-Crash (PCS) consente di rilevare la presenza di eventuali pedoni: un computer utilizza i dati di un radar a onde millimetriche, una telecamera stereo e proiettori a infrarossi nei fari per calcolare costantemente il rischio di collisione per poi segnalarlo al conducente ed attivare eventualmente il Brake Assist e il Pre-Collision Braking. Il nuovo PCS riesce a rilevare la presenza di ciclisti e quella dei pedoni nelle ore notturne. Per esempio, in caso di rilevamento di un pedone il sistema riesce a ridurre la velocità della vettura fino a un massimo di 60 km/h.

Il Lane Departure Alert (LDA) allerta il guidatore nel caso il veicolo stia deviando dalla propria corsia, azionando un allarme e correggendo automaticamente lo sterzo per riportare la vettura in corsia. Il nuovo sistema è capace anche di rilevare il confine tra asfalto ed altre superfici (es. erba, fango e diversa pavimentazione).

Il Cruise Control viene controllato dal nuovo radar ad onde millimetriche e da una nuova telecamera anteriore. Il Dynamic Radar Cruise Control assicura accelerazione e decelerazione più morbida e progressiva.

Con lo scopo di ridurre le conseguenze di un impatto in fase di parcheggio (quando sono da considerare diversi fattori quali i pedoni, le vetture in movimento, le distanze tra i vari oggetti e le complicate manovre di ingresso), i sistemi di assistenza alla frenata sono stati integrati in un unico pacchetto: accanto ai già esistenti Intelligent Clearance Sonar (ICS) e Rear Cross Traffic Auto Brake (RCTAB) viene offerto il primo sistema di frenata in presenza di pedoni, che rileva i passanti grazie ad una telecamera montata sul posteriore e che aiuta il guidatore ad evitare i possibili impatti mediante il controllo della frenata.

Le funzioni Side Clearance View e Cornering View sono state infine inserite nel sistema Panoramic View Monitor, studiato per controllare le zone periferiche dell’auto: la funzione Side Clearance View proietta un’immagine dell’area davanti alla vettura (come fosse visualizzata dalla parte alta del posteriore) sul display da 12,3 pollici della nuova LS, consentendo al guidatore di valutare al meglio gli spazi quando la carreggiata risulti eccessivamente stretta; la funzione Cornering View si attiva contestualmente alla Side Clearance View, visualizzando la vettura sul display dalla stessa angolazione del lato guida ma dalla prospettiva del posteriore, massimizzando la sicurezza in curva sulle strade più anguste e consentendo al cliente di evitare eventuali ostacoli.