Mac al posto dei PC in azienda, la sostituzione avviene a un ritmo senza precedenti

Da una ricerca negli StatiUniti emerge come sempre più i dipendenti delle varie aziende vogliono non solo iPhone e iPad ma anche Mac. Un ritmo senza precedenti nella volontà di passare ai dispositivi della Mela.

Tra le aziende Apple gode di una salute di ferro non solo con iPhone e iPad ma anche con i Mac. Il sito Computerworld cita una ricerca di JAMF Software condotta tra le aziende statunitensi e dalla quale emerge che il 67% dei professionisti IT ritiene che il Mac ridurrà la distanza in termini di market share con i PC con Windows.

Dati di IDC confermano il trend mentre, al contrario, il mercato PC nel suo complesso continua ad arrancare. I dati pubblicati da JAMF Software evidenziano la crescita dei dispositivi della Mela tra gli utenti enterprise; quasi tutti ora affermano di avere team di supporto per il Mac (96%), per iPad (81%) e iPhone (84%). Tra le scelte che hanno portato alla piattaforma Apple è indicato il rafforzamento della produttività e il taglio dei costi (una scelta evidenziata anche da IBM che ha spiegato come il Mac faccia risparmiare annualmente una media di 270$ a dipendente rispetto ai PC con Windows).

I Mac sono sempre più richiesti dai dipendenti stessi che magari li usano con soddisfazione già a casa. Dalla ricerca gli utenti hanno evidenziato la semplicità delle operazioni di gestione e manutenzione, dati simili a quelli che erano stati riportati in una precedente ricerca di IBM. Per Dean Hager, CEO di JAMF Software, la volontà di passare ai dispositivi Apple è talmente elevata da non avere mai notato un ritmo di queste proporzioni. “Gli utenti sono spinti a essere più creativi, produttivi e sono felici di fare il loro lavoro”.

Mac al posto dei PC

Vendite Mac