fbpx
Home Macity AggiornaMac Mac Os X 10.7 Lion: un TextEdit tutto nuovo

Mac Os X 10.7 Lion: un TextEdit tutto nuovo

TextEdit, l’applicazione di serie con Mac OS X che consente di modificare e leggere documenti RTF, HTML o Microsoft Word includerà nella versione per Mac OS X 10.7 ”Lion” varie interessanti migliorie. Dopo il salvataggio di un documento, portandosi in alto a destra nella barra della finestra con il titolo di un documento, sarà possibile visualizzare la voce “Modificato”: da qui si potrà bloccare la versione corrente, ripristinare le versioni man mano salvate, accedere alla visualizzazione delle precedenti versioni e riportare allo stato attuale la versione desiderata. Una delle novità delle applicazioni per Lion, sarà “Auto Save”, funzione di salvataggio automatico che può registrare automaticamente il lavoro: anziché creare altre copie, Lion salva le modifiche nel documento in corso per risparmiare spazio su disco; un’opzione-lucchetto impedisce di registrare i cambiamenti involontari, bloccando automaticamente i file dopo due settimane.

Una funzione denominata “Versioni” mostra l’evoluzione di un documento man mano che si procede con il lavoro. Mac OS X Lion crea automaticamente una versione del file ogni volta che si apre, e ogni ora mentre si sta lavorando. Per tornare a una vecchia versione o recuperare parte del documento, Versioni (con un’interfaccia simile a quella di Time Machine) mostra lo stato attuale del file e tutte le sue versioni precedenti, permettendo di vedere ogni fase del lavoro. E’ possibile tornare indietro con un clic, o copiare parte di una vecchia versione del documento e incollarla nell’ultima versione.

In TextEdit, il pulsante “Stampa” visualizza direttamente un’anteprima di quanto sarà inviato alla stampante e da qui è possibile selezionare il numero di copie da stampare, attivare o no la funzione fronte/retro (se la stampante è compatibile con questa funzione), selezionare funzioni specifiche delle nostre stampanti o salvare le pagine selezionate in PDF.

Una tastiera a scomparsa stile iPhone, compare quando si tiene premuto a lungo una lettera sulla tastiera: il sistema visualizza le varie lettere accentate (secondo quella selezionata) e consente di selezionare quella desiderata; tenendo premuto il tasto Maiusc + la vocale desiderata sarà visualizzata la lettera accentata selezionata, ma in maiuscolo.

Anche il correttore ortografico richiamabile dalle applicazioni Cocoa funziona in modo simile a quello di iOS: digitando una parola che il sistema ritiene errata, infatti, sarà proposta un’opzione grazie alla quale scegliere la correzione da applicare (l’opzione è disattivabile dalle Preferenze di Sistema).

 

Offerte Speciali

MacBook Pro 16 su Amazon scontato di 213€ e in pronta consegna

MacBook Pro 16 su Amazon in sconto fino a 390 euro

Continuano gli affari su Amazon per chi desidera un MacBook Pro da 16". La versione da 512 Gb costa solo 2430 euro, quella da 1 TB costa 2911 €
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,402FansMi piace
95,094FollowerSegui