fbpx
HomeiOSAppleTVApple TV agli steroidi, la Commissione Federale vuole i decoder universali

Apple TV agli steroidi, la Commissione Federale vuole i decoder universali

Un aiuto inaspettato per Apple e per il business Apple TV potrebbe arrivare dalla FCC. Tom Wheeler, presidente della Federal Communications Commission (FCC), la Commissione federale per le comunicazioni USA, ha presentato una proposta che permetterebbe di svincolare gli abbonati alla TV via cavo da specifici ricevitori digitali. La proposta prevede per gli utenti di servizi via cavo e via satellite la possibilità di accedere e vedere i contenuti trasmessi via cavo su qualsiasi decoder a loro scelta, inclusa Apple TV, anziché limitare la possibilità di visione al decoder fornito dalla compagnia.

12228-5912-12175-5796-AppleTV3032812001-l-l
Consentendo agli utenti di accedere in modo completo ai contenuti forniti con gli abbonamenti via cavo, spiega Macrumors, non è esattamente la soluzione che vorrebbe Apple ma permetterebbe una relazione più aperta tra le aziende IT e quelle che offrono la TV via cavo. Il meccanismo non darebbe ad Apple controllo completo sui contenuti ma consentirebbe di costruire un’interfaccia per l’accesso a questi ultimi. Ormai da anni trapela la volontà di Apple di creare un servizio in abbonamento di TV in streaming: il possibile avvento del decoder universale rappresenterebbe il primo passo in questa direzione.

The Verge spiega che l’FCC sta lottando duramente per far passare la proposta a causa della resistenza degli operatori via cavo che vogliono mantenere il controllo sui contenuti, sulle modalità di fruizione e visione. Un precedente e simile progetto con CableCard, che avrebbe permesso ad aziende come TIVO di offrire contenuti trasmessi via cavo, è in larga misura fallito per la complessità dell’idea ma anche perché molti provider via cavo si sono rifiutati di semplificare il procedimento che avrebbe permesso di promuoverne una vasta diffusione. Le cosiddette “cable companies” sono contrarie per la perdita di controllo e i minori introiti derivanti dall’affitto dei decoder; più di 40 gruppi che operano nell’ambito dei media e delle telecomunicazioni si sono già accordati per opporsi al progetto della FCC.

Apple TV si accende

Offerte Speciali

MacBook Pro M1 pronta spedizione su Amazon

Risparmiate 410 € su MacBook Pro M1 da 512 GB: 1299 euro

Su Amazon va ancora in sconto il MacBook Pro M1. Risparmiate 410 euro per arrivare al prezzo minimo.
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

iGuida

FAQ e Tutorial