TappLock, il lucchetto che si sblocca con l’impronta digitale

TappLock è un rivoluzionario lucchetto che si sblocca con l'impronta digitale, ha l'antifurto e il proprietario può consentirne l'accesso temporaneo a distanza a persone fidate

TappLock

Sul mercato sono ormai disponibili diversi lucchetti Bluetooth che, grazie alle funzionalità smart, hanno rivoluzionato quello che fino a qualche anno fa era un semplice accessorio di uso comune. Basti ricordare NokeSkylockTeoUlockPhiLOCKeGeeTouch ed il più recente AlcohoLock, che si apre soltanto se il proprietario non ha alzato troppo il gomito.

A portare il già rinnovato lucchetto ad un livello superiore ci ha pensato l’azienda produttrice di TappLock, dispositivo dotato di sensore per la scansione delle impronte digitali. Non sarà quindi una semplice chiave o lo smartphone tramite Bluetooth ad aprire la serratura, bensì il dito del solo proprietario il cui polpastrello, opportunamente appoggiato sullo scanner, consentirà di rimuovere la catena che tiene bloccata la bicicletta o aprire lo sportello dell’armadietto al quale il lucchetto sta facendo la guardia.

Il sensore è però solo la punta dell’iceberg riguardo le novità di TappLock. Realizzato totalmente in acciaio, è impossibile da rompere: se un malintenzionato proverà a forzarlo con delle tenaglie, un meccanismo farà scattare l’allarme facendo suonare il lucchetto costringendo il malintenzionato alla fuga. E’ impermeabile, quindi un eventuale acquazzone non lo metterà fuori-uso e la batteria, ricaricabile, ha una autonomia di tre anni.

TappLock

E’ disponibile in due versioni, una più sottile, denominata Lite (29 dollari), ed una classica (66 dollari), più ingombrante, che può eventualmente fungere anche da batteria d’emergenza quando lo smartphone è scarico. Se tutto questo non basta, c’è una funzione che lo rende davvero unico: il proprietario può infatti decidere di sbloccarlo temporaneamente o permanentemente a distanza ad una o più persone fidate, garantendone così l’apertura anche senza l’obbligo di essere sul posto ed eseguire la scansione dell’impronta.

TappLock non è ancora realtà. L’azienda ideatrice ha lanciato una campagna di raccolta fondi su Indiegogo che, se dovesse raggiungere per tempo il budget necessario per avviare la produzione di massa, dovrebbe essere in grado di lanciarlo sul mercato a partire dal mese di novembre.

TappLock