Nokia ritorna, ma il suo mercato è oggi quasi estinto

Nokia è tornata, ma oggi le quote di mercato dell'ex colosso della telefonia sono ridotte l'osso, in calo anche in patria.

Il ritorno del brand Nokia – seppur appiccicato sui telefoni di HMD – è stato uno degli avvenimenti più interessanti del MWC17: con il nuovo 3310 e il trittico di smartphone low cost, lo storico brand spera di recuperare posizioni su un mercato che l’ha quasi visto uscire completamente di scena.

In base ad alcuni dati raccolti da eMarketer, infatti, ormai i dispositivi Nokia sono sempre meno diffusi tanto che il suo mercato è molto vicino all’estinzione, un fatto incredibile  per una azienda che fino a 10 anni fa dominava incontrastata, tanto da essere giunta, secondo alcuni dati statistici, a superare anche il 50% delle vendite mondiali

Secondo Counterpoint Technology Market Research, Nokia non è più fra le prime cinque marche di telefonia mobile in buona parte del mondo. In Medio Oriente ed Africa, ed in Europa, il brand occupa ancora il quarto e quinto posto rispettivamente, pari al circa il 6% delle spedizioni di telefoni cellulari nel Q3 2016. In questi casi stiamo parlando però di dispositivi cellulari in generale, non solo gli smartphone ma anche di feature phone.

Anche in Finlandia, in pratica sul terreno di casa, la percentuale di dispositivi Nokia è in rapida discesa, passata dal 55% del mercato nel 2014 al 46% del 2015, in calo anno su anno, quando si parla di telefoni in uso, quindi dispositivi comprati anche anni fa. Se s guarda invece alle vendite di smartphone Nokia (o Microsoft), nel Q4 2016 queste hanno rappresentato solo il 5 per cento, ben lontano dai 26 per cento e 24 per cento rispettivamente di Samsung ed Apple.

Vedremo se le nuove scelte permetteranno a Nokia di guadagnare nuovi consensi e vendite.