Office 2008 per Mac arriva in Italia: la presentazione [non approvare]

Si è tenuta oggi a Milano negli uffici di Edelman la presentazione ufficiale del nuovo Office 2008 per Mac. Le novità principali del nuovo Office completamente tradotto in italiano, le caratteristiche e i prezzi delle tre versioni disponibili, infine l'intervista con Lorenzo Sangalli di Microsoft.

logomacitynet1200wide 1

La versione italiana di Office Mac 2008 sarà  disponibile nelle stesse tre versioni lanciate negli Stati Uniti:

Office 2008 Home and Student è disponibile al prezzo di 140 euro, si tratta della versione base della Suite pensata per l’impiego domestico e per gli studenti, in pratica per soddisfare le esigenze di produttività  di base. Per questa versione economica di Office Mac non è previsto l’upgrade da una versione precedente, una scelta giustificata dal prezzo contenuto di partenza. A differenza delle versioni precedenti di Office, dedicate solo a studenti e docenti, il nuovo Office Mac 2008 è pensato per qualsiasi impiego in ambiti no profit, più precisamente casa e scuola.
Ogni confezione acquistata include tre licenze per poter essere installata fino a tre mac diversi.
La versione Home and Student include tutti i programmi di Office Mac completo (Word, Excel, PowerPoint, Entourage) ma non offre la connettività  con Microsoft Exchange Server e non integra i nuovi strumenti di Automator creati appositamente per le versioni superiori di Office Mac 2008.

Office 2008 Mac, versione completa venduta al prezzo di 550 euro comprende: Word, Excel, PowerPoint e Entourage. Al prezzo di 330 euro è possibile acquistare la versione upgrade a partire da qualsiasi versione precedente di Office, indipendentemente dall’anzianità  del prodotto originale di partenza.
In questo pacchetto sono inclusi oltre 100 temi e modelli già  pronti. Il programma Entourage per la posta elettronica offre un supporto migliorato per Windows Exchange Server. In questa versione sono inoltre incluse circa 70 azioni programmate con Automator e scritte appositamente per il nuovo Office, infine sono stati migliorati i sistemi di protezione con il phishing e i filtri contro la spam.

La terza versione è la vera novità  di questa edizione di Microsoft Office 2008 per Mac, battezzata Special Media Edition. Oltre agli applicativi storici, questa release integra Microsoft Expression Media, un sistema integrato per la gestione dei documenti digitali (oltre 100 formati di file supportati) che permette di catalogare, organizzare e presentare qualsiasi archivio digitale. Indirizzata agli utenti professionali che per lavoro necessitano del supporto per Microsoft Exchange Server e gli strumenti di Automator.
Il prezzo è di 685 euro, mentre per l’upgrade da una qualsiasi versione precedente di Office il costo è di 450 euro.

Intervista a Lorenzo Sangalli e caratteristiche principali del nuovo Office 2008 Mac

Nella panoramica introduttiva per la presentazione del nuovo Office Mac, Lorenzo Sangalli, si concentra sulle nuove caratteristiche più importanti: “La prima è senza dubbio il supporto per il formato Open XML: grazie a questa caratteristica ora la Suite per Mac risulta completamente compatibile con il mondo Office per Windows. Ora con Office Mac è possibile lavorare con qualsiasi file generato da qualsiasi versione Office per Windows, compresa la 2007 per PC che già  adottava OXML.
Presente all’evento di oggi anche Matteo Discardi nel ruolo di trainer per le dimostrazioni pratiche e per uno sguardo più tecnico alla nuova Suite. Per quanto riguarda il formato OXML Matteo dichiara: “Ora è possibile suddividere le informazioni relative a un documento, tenendo ben distinti i dati che riguardano la presentazione e il formato grafico da una parte, e contenuti dall’altro. Questo permette per esempio di portare a termine un progetto o un documento e poi, per esempio, decidere alla fine dei lavori di modificare completamente l’aspetto grafico. Con il nuovo Office si può fare tutto questo semplicemente premendo un pulsante e tutto il layout e lo stile del progetto vengono modificati per ogni singola pagina del documento”.

Concludendo il suo intervento relativo alla compatibilità  dei file su piattaforme diverse, Sangalli spiega: “I file non devono essere convertiti per il passaggio da Mac a PC ed è sbagliato affermare che i file generati da Mac sono compatibili con Office PC. Questo perché il formato dei file creati, su mac o PC, è esattamente lo stesso: sono identici”.

Parlando deIla funzione Compatibility Check Sangalli afferma: “Questa funzione serve per i file di nuovo formato e che contengono grafica e formattazioni recenti, per conoscere con esattezza su quali versioni precedenti di Office potranno essere aperti mantenendo o meno lo stesso aspetto e le stesse funzioni che noi abbiamo inserito”.

Sangalli continua: “Tra le caratteristiche fondamentali del nuovo Office, anche se rimane invisibile per l’utente finale, ricordiamo senza dubbio il codice universale per la piattaforma Apple. Essendo Universal Binary il nuovo Office funziona senza problemi sia su Mac meno recenti con processori Power PC, sia sui Mac Intel. Su questi ultimi il codice non richiede più la traduzione di Rosetta, come invece avviene per il precedente Office 2004: ora, pur non avendo test e benchmark ufficiali, il nuovo Office 2008 risulta molto più veloce e prestante”.
I requisiti minimi di sistema confermano le dichiarazioni di Sangalli: Office 2008 può essere utilizzato persino su macchine Power PC di 6 o 7 anni fa, con clock di 500 MHz.

Ecco spiegata in breve la filosofia sottesa al nuovo Office: “Microsoft ha lavorato molto per ridisegnare completamente l’interfaccia grafica con l’obiettivo di rendere ancora più semplice l’utilizzo dell’intera Suite: questo è il punto fondamentale e la chiave di lettura dell’intero progetto. Invece di menu e sottomenu, che rimangono sempre disponibili, è stata seguita una filosofia completamente diversa: sono state individuate le funzioni principali, quelle più utilizzate, e poi sono state rappresentate graficamente all’interno del riquadro strumenti a lato dell’area di lavoro oppure nella Multifunzione in alto, anche qui rese visivamente con anteprime e miniature. Tutte queste soluzioni ora permettono di individuare rapidamente lo strumento richiesto, rendendo il tutto più veloce ma soprattutto più facile da utilizzare”.

La versione Office per Mac vanta caratteristiche uniche, non presenti nella controparte per Windows, Sangalli precisa: “Da sempre la Mac Business Unit sviluppa software per la piattaforma Mac creando un’esperienza di utilizzo e in particolare il look and feel in linea con le richieste e le aspettative degli utenti, appassionati Mac. Si tratta di un pubblico diverso con esigenze diverse e distinte dal mondo PC, in generale sono clienti più esigenti”.
Oltre all’interfaccia dalla grafica più curata e accattivante, questa è una impressione nostra, Sangalli ricorda che: “L’applicativo My Day è presente solo in Office Mac e si tratta di una piccola finestra che permette di gestire tutti gli appuntamenti e le attività  nell’arco della giornata, in modo rapido e diretto, accedendo e modificando il data base di Entourage, senza però dover aprire il programma principale”.

Concludiamo l’intervista con Sangalli con alcune sue dichiarazioni circa il successo di Office per la piattaforma Mac: “Ogni volta che MS localizza il prodotto si ha sempre un notevole riscontro nel paese di riferimento, questo in tutto il mondo e anche in Italia. Office per Mac è un prodotto che riscuote sempre un buon successo e non registra flessioni di vendite: utenti appassionati di Mac e anche gli switcher acquistano il pacchetto per attrezzarsi con strumenti indispensabili per lavorare. Purtroppo non abbiamo dati da comunicare, questo è comunque in linea con la tradizionale politica Microsoft”.

Caratteristiche generali
Applicazione universale
Office 2008 funziona nativamente sia con i sistemi Power PC sia con i Mac Intel.
Microsoft sottolinea anche nei documenti ufficiali che Office Mac è stata realizzata da utenti Mac appassionati . La suite integra numerose caratteristiche che sfruttano le tecnologie della piattaforma Mac

Formato dei file Open XML
Office 2008 utilizza il formato dei file Open XML per garantire la compatibilità  con i prodotti Office 2007 per PC. Rispetto ai documenti in formato binario, il nuovo formato è in grado di creare file di dimensioni più piccole, fino al 75 per cento in meno, inoltre riduce il rischio di perdita delle informazioni derivante da file corrotti o danneggiati.
Office 2008 è retro compatibile con i formati di file utilizzati dalle precedenti versioni della Suite, in questo modo è possibile utilizzare ancora i vecchi documenti registrati come .doc, xls e il formato binario ppt.

Elements Gallery
A fondamento della nuova interfaccia troviamo Elements Gallery che offre un accesso più semplice e veloce a strumenti e modelli utilizzati più frequentemente. In pratica visualizzando gli strumenti più popolari in una sorta di anteprima facilita e rende più veloce l’individuazione dello strumento desiderato.
Elements Gallery è integrato in ogni applicativo della Suite, con personalizzazioni e caratteristiche uniche a seconda del software utilizzato.

OfficeArt
Office 2008 per Mac sfrutta lo stesso motore grafico già  integrato in tutti i prodotti Office 2007 versione Windows. Questa soluzione, secondo le dichiarazioni di Microsoft, garantisce la piena compatibilità  dei file e fedeltà  di visualizzazione per tutti i documenti di Office 2007 e 2008 indipendentemente dalla piattaforma su cui sono stati creati o modificati.
All’interno di Office 2008 per Mac, Office Art è il motore su cui gira tutta la grafica e la manipolazione delle immagini.
Nel nuovo Office, all’interno del riquadro formattazione, ora troviamo diversi strumenti avanzati per applicare effetti alle immagini quali ombre, bagliori e riflessi, grafica in 3D.

Automator per i flussi di lavoro
Tutte le applicazioni della nuova Suite Office 2008 includono numerosi esempi di flussi di lavoro gestibili tramite azioni di Automator. Per esempio un flusso di lavoro in Word converte il testo in audio e poi invia il file audio all’iPod. Ancora, in Entourage un esempio di flusso di lavoro di serie permette di stampare i messaggi email selezionati. Le funzioni Automator progettate appositamente per Office 2008 sono disponibili solo nel pacchetto completo di Office 2008 e nella Special Media Edition.

Salva direttamente in PDF
Nella versione precedente di Office (2004) non era possibile il salvataggio diretto del documento di lavoro nel formato PDF. Per farlo occorreva inviare a una stampante virtuale e convertire così il file dopo un poco di navigazione in menu e sottomenu. La nuova release 2008 integra di serie la possibilità  di salvare in PDF, un’opzione ora subito disponibile nel riquadro di salvataggio.

WORD
Visualizzazione del Layout di pubblicazione
Per creare newsletter, volantini e brochure: questa nuova funzione mette a disposizione gli strumenti di base dell’impaginazione DTP. Guide dinamiche e posizionamento automatico del testo intorno alle immagini.

Ligatures delle font
Supporto delle font OpenType per avere la massima resa dei caratteri su carta e video. Il nuovo Word è in grado di gestire anche le ligatures, vale a dire font che combinano due o più caratteri separati per migliorare qualità  e leggibilità .

Gestione lista contatti in Mail migliorata e più facile da utilizzare
Una guida passo a passo che accompagna dall’inizio della procedura fino alla fine e che permette di creare e inviare mailing list a familiari, amici e colleghi di lavoro.

EXCEL
Fogli di gestione contabile
Contiene formule complete e modelli di inserimento realizzati per risolvere le richieste più comuni: inventari, fatture, budget, buste paga e portafolio titoli. Si tratta di funzioni già  implementate che permettono di utilizzare Excel per una miriade di compiti, senza dover imparare a scrivere una singola macro.

Costruzione di grafici
Sfrutta il motore grafico OfficeArt per migliorare la creazione e la modifica dei grafici. Effetti 3D, riempimenti e trasparenze

Generatore di formule
Si trova all’interno del riquadro strumenti e accompagna attraverso tutti i passi necessari per creare la formula desiderata.

Completamento automatico delle formule
Inserendo solo le prime parti di una formula, il nuovo Excell 2008 visualizza un elenco di nomi e funzioni, con le più recenti in alto.

Più righe e più colonne
I limite del foglio Excel sono ora identici sia per Mac sia per PC: 16 mila colonne e più di 1 milione di righe, per un totale di 17,18 miliardi di celle

Invio in email HTML
è possibile condividere i fogli di calcolo con altre persone mediante messaggi HTML. La procedura è integrata con Entourage e si trova nel riquadro Invia a…

POWERPOINT
Grafica SmartArt
Vi si accede tramite la Elements Gallery, permettendo di trasformare gli elenchi numerati in grafici, tabelle, diagrammi semplicemente premendo un pulsante. Per utilizzare al meglio nelle presentazioni: grafica 3D, temi, stili e sfondi. Secondo le dichiarazioni di MS SmartArt Graphics è completamente compatibile con Office 2007 per garantire la condivisione dei file tra le piattaforme Mac e PC.

Object Palette – Oggetti
All’interno del riquadro strumenti troviamo la Palette degli oggetti che offre veloce e facile accesso a qualsiasi tipo di forma, simbolo, fotografie (quelle di iPhoto sono incluse.

Integrazione con il Mac
invia a iPhoto
Ora è possibile creare una presentazione dal Mac per poi trasferirla direttamente all’interno di un iPod sotto forma di file immagine PNG o JPEG. In questo modo è possibile utilizzare l’iPod per gestire e visualizzare la presentazione.

sfrutta il telecomando Apple Remote per gestire e visualizzare le presentazioni

Guide dinamiche
Ora è più facile allineare testo e immagini per creare slide dal design più ordinato e pulito.

ENTOURAGE
My Day
Piccolo applicativo che permette di programmare e visualizzare le attività  quotidiane: è integrato in Entourage ma è in grado di funzionare anche se il programma principale non è aperto.

Elenchi attività 
Risiede a lato della casella delle email in ingresso di Entourage, permettendo così di gestire posta e attività  da completare in un solo colpo d’occhio

Calendario migliorato
Nuove categorie identificate con colori, indicatori di stato e la gestione facilitata grazie alla To Do List.

Protezione dalla email spazzatura e protezione dal phishing

Out of Office Assistant – Regole fuori sede
Questa funzione permette di impostare un messaggio di risposta per tutte le email che giungono in casella in nostra assenza. Tra le i parametri configurabili la data di inizio e fine servizio, determinare se inviare il messaggio informativo agli utenti interni o esterni all’azienda oppure impostare messaggi diversi a seconda del dominio di provenienza.

Tra le altre funzioni nuove o migliorate della nuova release di Entourage ricodiamo: Autenticazione Kerberos migliorata per lavorare nei contesti aziendali dove è utilizzato un server Exchange, strumenti migliorati e potenziati per la gestione degli eventi e riunioni, con spedizione inviti, conferme, il tutto sfruttando una più profonda integrazione tra gli strumenti calendario e posta elettronica.

EXPRESSION MEDIA
La versione originale di questo programma era battezzata iView ed era disponibile inizialmente solo per la piattaforma Mac. Microsof ha acquisto il prodotto rinominandolo Expression Media, infine realizzando una versioni prima per il mondo PC e ora integrandolo nella Suite Office 2008 per Mac.

Il software è in grado di riconoscere e leggere oltre 100 tipi di formati di file diversi (PDF, tutti i principali file immagine, RAW, Xpress, Indesign, Illustrator, ma anche tutti i formati di testo più diffusi e persino le font).

Durante la presentazione Matteo Discardi ha inserito una chiavetta di memoria USB nel MacBook Pro da 17 pollici: per cominciare a lavorare con Expression Media ha semplicemente trascinato l’icona della chiavetta su quella del programma posta nella dock. Expression Media ha iniziato subito a catalogare e indicizzare tutto il contenuto della chiavetta, catturando le informazioni fondamentali dei documenti memorizzati.
Una volta conclusa l’operazione è possibile salvare un catalogo del volume di dimensioni compatte e che può essere utilizzato per ricercare tra le anteprime dei documenti, il file desiderato.
Durante la dimostrazione tutti i presenti hanno apprezzato la velocità  di esecuzione del programma, per la creazione del catalogo, e le funzionalità  offerte. Expression Media è un potente strumento che diventa utile in tutti quei contesti in cui è necessario gestire e ricercare documenti all’interno di CD, DVD, volumi di rete e dischi fissi.

In pratica è possibile lavorare e individuare il file desiderato semplicemente lavorando sui vari cataloghi creati da Expression Media, senza dover accedere fisicamente alle periferiche su cui sono memorizzati.

Requisiti di sistema
Per utilizzare Microsoft Office 2008 per Mac occorre:

Mac con processore Intel, un PowerPC G5, PowerPC G4 500 MHz o più veloce

Sistema operativo Mac OS X versione 10.4.9 o superiori

Memoria minima 512 MB
1,5 GB di spazio liveri sul disco fisso
HD con file system HFS+

Lettore DVD o collegamento alla rete

monitor con risoluzione 1024×768

Collegamento a Microsoft Exchange 2000 Server, Exchange 2003 o Exchange 2007 richiesto per alcune delle funzionalità  avanzate integrate in Entourage 2008.