WhatsApp permette di inviare e condividere file in qualsiasi formato

Prima le foto, GIF e brevi video, poi i documenti Office: d’ora in poi con WhatsApp è possibile condividere file in qualsiasi formato. Ma con alcune limitazioni iniziali

Il servizio di messaggistica più usato al mondo diventa ancora più versatile: d’ora in poi con WhatsApp è possibile trasferire praticamente qualsiasi tipo di file, inclusi archivi e file media, anche senza dover comprimere i video prima dell’invio.

La nuova funzione non richiede il download di un aggiornamento dell’app perché viene attivata direttamente sul versante server di WhatsApp. Il trasferimento di qualsiasi tipo e formato di file vale per iOS, Android, Windows Phone e anche per WhatsApp via Internet e computer desktop, in ogni caso la nuova funzione al momento risulta disponibile per un numero limitato di utenti. Stando a chi ha già avuto modo di testarla risulta piuttosto lenta, ma questo potrebbe essere un inconveniente di gioventù che verrà risolto quando la funzione sarà disponibile su più larga scala.

Il supporto per la condivisione di qualsiasi tipo di file e formato non è però privo di limitazioni, per il momento tutte relative alla dimensione dei file. Con dispositivi iOS la dimensione massima dei file è di 128 MB, mentre su Android è di 100 MB, invece con WhatsApp su web e computer il limite scende a 64 MB. Secondo alcuni i limiti sono imposti per evitare o ridurre la pirateria di file e musica, secondo altri invece WhatsApp potrebbe innalzare le dimensioni dei file condivisibili in futuro.

Ricordiamo che circa un anno fa WhatsApp aveva esteso il formato dei file condivisibili supportando praticamente tutti i documenti Office, inclusi i formati più usati in rete per i documenti tra cui .csv, .doc, .docx, .pdf, .ppt, .pptx, .rtf, .txt, .xls, .xlsx e altri ancora.

rivoluzione whatsapp