OS X 10.9, una petizione per avere ZFS e OpenGL 4.3

Un utente ha avviato una petizione sulla piattaforma change.org lanciando una campagna per coinvolgere più persone possibili e persuadere Apple a integrare nella futura versione di OS X il supporto al filesystem ZFS e alle specifiche OpenGL 4.3.

Qualche anno addietro Apple sembrava aver scelto (almeno per la versione server del sistema operativo) un nuovo file system, lo ZFS (ne parlammo all’epoca in questo articolo). L’accordo è poi saltato, sembra per il mancato raggiungimento di accordi con Oracle, detentrice delle proprietà intellettuali sulla tecnologia in questione.  Su OS X il progetto è anni dopo arrivato grazie a terze parti e in particolare per merito di Don Brady, ex ingegnere di Apple che ha sviluppato un’implementazione della tecnologia venduta poi alla società GreenBytes. Non c’è mai stata invece, un’implementazione ufficiale (integrata nel sistema) da parte della casa della Mela.

Qualcuno spera ancora in un ripensamento di Apple, tenendo conto di quanto sia vecchio l’HFS (il filesystem di default su OS X) e di come questo cominci a mostrare i suoi anni e vari limiti. L’utente Thomas Monte ha avviato una petizione (potete firmarla visitando il link qui a sinistra) per convincere Apple a integrare il supporto alla tecnologia ZFS nella futura versione di OS X. Molti i vantaggi: filesystem a 128 bit (la massima dimensione gestibile dei dati è miliardi di volte più grande degli attuali file system a 64 bit), Copy on Write (nessun blocco del disco contente dati attivi viene mai sovrascritto in operazioni di modifica; i dati modificati vengono scritti in un nuovo blocco assegnato per l’operazione), Snapshot (Invece di cancellare i vecchi dati rimasti, in seguito a operazioni di modifica eseguite con il sistema Copy on Write, ZFS può mantenere le vecchie informazioni insieme a quelle nuove, spazio permettendo, riuscendo a creare velocemente istantanee del sistema, un po’ come Time Machine), gestione ottimizzata per file di piccole dimensioni (con l’aumentare della capacità dei moderni dischi fissi, la registrazione dei file di piccole dimensioni è diventata sempre meno efficiente, stesso discorso per la lettura e la scrittura; ZFS risolve entrambi questi inconvenienti), gestione logica per sistemi di archiviazione composti da più dischi (i file system tradizionali risiedono su un unico dispositivo, così necessitano di un sistema per la gestione dei volumi quando lavorano con più unità; ZFS lavora con un sistema virtuale di dischi, rendendo possibile l’aggiunta di un disco senza dover formattare o partizionare nulla).

Altra supplica che l’utente fa ad Apple è il supporto a OpenGL 4.3. Si tratta delle ultime specifiche (agosto 2012) che definiscono le API multipiattaforma grazie alle quali è possibile scrivere applicazioni che sfruttano grafica 2D e 3D. Come abbiamo anche noi più volte riportato, Apple non ha integrato in OS X 10.8.x Mountain Lion le ultime versioni delle API ed è da tempo ferma alla versione 3.2 (risalenti al 2009). Cupertino è incredibilmente indietro e non si capisce perché ritardi così tanto nell’integrare le specifiche in questione. Le routine di OS X 10.8 Mountain Lion hanno recuperato terreno nei confronti di Windows ma Apple deve darsi da fare ed essere più rapida nel supportare le versioni aggiornate di OpenGL quando l’OpenGL Working Group rende disponibili nuove release delle API multipiattaforma.

 

 

 

 

 

[A cura di Mauro Notarianni]