PDFPen ora supporta filigrane, intestazione, piè di pagina e altre novità

Nuova versione delle utility di SmileOnMyMac che consentono di modificare facilmente i file PDF, aggiungendo testi, firme, sottolineature e commenti. Possibile esportare da vari programmi in PDF/A, creare moduli automatici, utilizzare l’OCR e altro ancora.

[banner]…[/banner]

Gli sviluppatori californiani di Smile hanno presentato PDFpen e PDFpenPro 10.0, ultime release di note e complete applicazioni per la modifica dei PDF. Tra le novità dell’ultima release, il supporto per filigrane (watermark), intestazioni, piè di pagina e, per gli utenti della versione Pro, l’integrazione dell’OCR (Optical Character Recognition), in altre parole il rilevamento dei caratteri contenuti in un documento con la possibilità di trasferire tutto in un documento di testo digitale.

È possibile aggiungere testi e immagini-filigrana tenendo conto di opacità e ruotando gli elementi in vari modi, così come personalizzare in vari modi la pagina. La filigrana consente, ad esempio, di aggiungere il logo di una società o il testo “Riservato” visualizzato sullo sfondo di ogni pagina stampata in modo da identificare come confidenziali i documenti, rivendicare la proprietà intellettuale o specificare com’è intesa la loro possibile distribuzione.

Le opzioni intestazione (header) e piè di pagina (footer) consentono di personalizzare il documento in vari modi, incluso layout e orientamento. Il supporto all’OCR in batch di PDFpenPro 10 consente di scansionare pagine multiple e trasformare i file in documenti indicizzabili.

Il nuovo strumento Precision Edit di PDFpen e PDFpenPro 10 offre nuove opzioni e la possibilità di spostare, ridimensionare e cancellare disegni con linee e blocchi di testo. Lo strumento tiene conto del movimento o dell’eliminazione degli oggetti consentendo di diminuire il “peso” dei file.

Altra novità di PDFpen 10 sono migliorie legate alla vista Library, ora più grande e con nuovi colori e menu contestuali.

PDFpen e PDFpenPro 10 possono funzionare in abbinamento a PDFpen per iPad & iPhone versione 3, offrendo una soluzione integrata tra più dispositivi in abbinamento a Dropbox o iCloud. Quest’ultima app, lo ricordiamo, consente di uare il proprio iPad o iPhone per evidenziare e disegnare a mano libera su un PDF, firmare un contratto, apportare correzioni, compilare una domanda, scrivere commenti su una presentazione e altro ancora.

PDFpen 10 richiede macOS 10.12 o seguenti, “pesa” 121MB ed è venduto 79,99 euro sul Mac App Store. PDFpenPro ha requisiti di sistema identici, “pesa” 122MB ed è venduto 139,99 euro sul Mac App Store. Dal sito dello sviluppatore è possibile scaricare le versioni dimostrative.