Home Macity Protagonisti Per Steve Wozniak i vecchi brevetti non valgono ormai molto

Per Steve Wozniak i vecchi brevetti non valgono ormai molto

Steve Wozniak non ama i brevetti e le pratiche stile-troller portate avanti da Paul Allen che, come noto, recentemente ha querelato Apple, Google, FaceBook, Yahoo! e altri. “Un sacco di brevetti non valgono ormai molto” ha detto Wozniak nel corso di un keynote all’Embedded System Conference Silicon Valley che si è tenuto a San José, in California. “In altre parole, uno studente del quinto anno potrebbe suggerire le stesse proposte”.

Il co-fondatore di Apple ha raccontato in particolare due episodi: il primo su Allen e l’altro sulle prime esperienza che l’ha indotto a cambiare idea sui brevetti. “L’altra sera, Paul Allen parlava al Computer History Museum e avevo quattro biglietti” ha raccontato Wozniak, “ma all’ultimo minuto ho deciso di non andare, poiché ho rammentato che sta denunciando società come Google e Apple ma non Microsoft, giacché quest’ultima ha comprato i suoi brevetti”.

Dal punto di vista di Wozniak, le denunce di Allen non aiuteranno altro che Allen stesso e i suoi avvocati. “Diavolo!”, ha proseguito, Wozniak, “Allen dovrebbe essere lì fuori a investire in società che fanno qualcosa, costruire prodotti, creare un mondo nuovo e non denunciare le persone andando a spasso con gli avvocati per fare soldi”.

Ciò che particolarmente infastidisce Wozniak è che le grandi aziende hanno la possibilità di assegnare ingegneri a progetti con il solo scopo di sviluppare brevetti, sedersi e aspettare che qualcuno (tipicamente imprenditori intraprendenti) cominci a usarli. “Non c’è niente di speciale in tutto questo” ha affermato, “le grandi società possono permettersi di lavorare e studiare tecniche costose per anni prima di rendere un prodotto accessibile. Indagare e brevettare, brevettare, brevettare…”.

Wozniak ha raccontato la storia di un brevetto nel corso dei primi anni alla Apple. Mettendo insieme l’Apple II era per forza di cose necessario sfruttare un generatore di caratteri. Woz immaginava che era indispensabile sfruttare qualche tecnica per raggruppare punti di pixel su una TV ma a un certo punto notarono che RCA aveva un brevetto sui generatori di caratteri per dispositivi raster, una concessione che all’epoca nessuno poteva immaginare potesse realmente essere usata per qualcosa, ma che costrinse Apple a concedere cinque dollari per ogni Apple II venduto per “una piccola idea che non è niente di grandioso: tenere conto dei bit e visualizzare i caratteri corrispondenti sulla TV”. Il generatore di caratteri RCA è un esempio di brevetto, dal punto di vista di Wozniak che il già menzionato studente del quinto anno avrebbe potuto inventare. “Non vi sono altri modi possibili di farlo, chiunque sarebbe arrivato alla stessa conclusione”. 

[A cura di Mauro Notarianni]

Offerte Speciali

iPhone XR 64 GB 569 €, sconto da 170 €

Black Friday: iPhone XR 64 GB al minimo storico, solo 539 €

Per il Prime Day iPhone XR da 64 GB scende al prezzo minimo storico di Amazon: 559,99 euro
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,951FansMi piace
93,807FollowerSegui