Home Hi-Tech Android World Prima beta disponibile per Android O, ecco le novità

Prima beta disponibile per Android O, ecco le novità

A distanza di un anno dalla preview di Android Nougat Google esordisce con il nuovo sistema operativo, Android O, che probabilmente prenderà a breve il nome di Android Oreo, come sottolineato anche dalla redazione di techcrunch. Ecco tutte le novità portare dal nuovo OS mobile di Mountain View, già disponibile nella prima versione per sviluppatori.

A differenza di Android N, questa nuova versione O sarà disponibile per il download manuale da parte degli sviluppatori, non anche in versione OTA per tutti coloro che volessero testarla. Questo perché Google vuole dar tempo ai developer di testare il nuovo OS e inviare feedback per far crescere la piattaforma. Quando Big G sarà convinta della bontà del nuovo software provvederà a rilasciare Android O tramite canale Beta di Android.

android o

Per quanto riguarda le nuove caratteristiche, Android O non segnerà uno stacco così importante con il passato. Non ci sarà, in effetti, un importante aggiornamento dell’interfaccia utente, mentre le modifiche più importanti saranno sotto il cofano. In particolare, Android O apporterà un cambiamento significativo alla struttura delle notifiche, con l’aggiunta di una funzionalità denominata canali di notifica. Per quanto si sa attualmente, questo darà agli sviluppatori la possibilità di diversificare in gruppi le notifiche all’interno delle varie app. Ad esempio, in un’app di notizie sarà possibile scegliere la tematica sulla quale essere informati, ricevendo notifiche solo di sport, piuttosto che di politica, piuttosto di altri argomenti ancora.

Android O, inoltre, porterà su smartphone e tablet una funzione già presente su Android TV, quella del Picture in Picture. Le applicazioni video su Android O saranno in grado di mostrare una piccola finestra del video, consentendo all’utente di continuare la visione anche utilizzando altre app.

Il prossimo major upgrade avrà il supporto al multi-display. Si tratta di una funzionalità interessante, che sembra ricollegarsi sia al mondo Android, che a quello Chrome OS. Con questa novità gli sviluppatori saranno in grado di avviare un’attività su un display remoto .

La navigazione da tastiera sarà anche tra le novità di Android O, e permetterà agli sviluppatori di supportare al meglio la navigazione tra le schede con le frecce. Inoltre, Android O porrà attenzione ai limiti di background,  frenando le attività delle app aperte in sottofondo, così da risparmiare batteria. Si dovrà però fare attenzione a non bloccare le notifiche push delle app più utilizzate e comuni, come WhatsApp.

Altre caratteristiche importanti della prossima release riguarderanno il WiFi, con il supporto a Neighborhood Aware Networking (NAN), rendendo più facile per le app e i dispositivi il dialogo reciproco, senza un hotspot intermedio con accesso a internet.

Ancora, il nuovo Android O lascia intravedere le intenzioni di Google per l’abbandono del classico jack cuffie da 3,5mm, inserendo il supporto per i codec audio Bluetooth di alta qualità e non mancherà una nuova API audio nativa.

Come lo scorso anno, Google promette di fornire maggiori informazioni sul prossimo siste,a operativo alla conferenza I/O che si terrà a maggio 2017. La speranza è che il prossimo OS di Google possa trovare velocemente spazio su una vasta scala di dispositivi: attualmente, Nougat è in esecuzione soltanto sul 2,8% dei terminali Android in commercio. Oltre il 65%, invece, fa affidamento su versioni di sistema datate, precedenti ad Android Marshmallow.

Offerte Speciali

Super sconto su MacBook Pro 13″ 16/512 GB: risparmio da oltre 400 euro

Su Amazon è in forte sconto il nuovo MacBook Pro 13" in versione 16 GB RAM / 512 GG HD SSD. Lo pagate oltre 400 euro meno del prezzo Apple.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,835FansMi piace
93,809FollowerSegui