Recensione Anker Soundcore Icon Mini, quando le dimensioni dello speaker non contano

Non lasciatevi ingannare dalle apparenze, perché il piccoletto è incredibilmente performante: un compagno d’avventure capace di resistere a tutto e suonare forte e pulito

Recensione Anker Soundcore Icon Mini, quando le dimensioni non contano

Qualche giorno fa Anker ci ha spedito Soundcore Icon Mini, una delle novità 2019 che, nel momento in cui scriviamo, è etichettato come “Coming Soon” perfino sul sito ufficiale. L’azienda infatti lo ha mostrato per la prima volta al Consumer Electronics Show di Las Vegas e prevede di lanciarlo sul mercato nelle prossime settimane.

Con questo modello, Anker ha cambiato completamente approccio a partire dalla confezione, non più un’economica e riciclabile scatola in cartone ma un imballaggio in plastica semi-rigida trasparente piuttosto scomodo da sballare che tuttavia offre un completo sguardo in anteprima del prodotto specialmente quando verrà esposto tra gli scaffali.

Per la prima volta l’azienda si è spinta anche un po’ più in là abbandonando per un momento le canoniche colorazioni bianche e nere improvvisando un arancione fluo ben riuscito e che conferisce carattere e freschezza al prodotto. Ma la vera rivoluzione risiede nella qualità audio: Anker Soundcore Icon Mini è un gioiellino che coglie letteralmente di sorpresa il primo ascoltatore grazie alla sua elevata potenza e chiarezza sonora in rapporto alle compattissime dimensioni.

Recensione Anker Soundcore Icon Mini, quando le dimensioni non contano

Com’è fatto

Anker Soundcore Icon Mini sta praticamente in una mano (nello specifico misura 9.5 x 7.5 x 3.5 centimetri e pesa poco più di 200 grammi) e grazie al suo design fortemente stondato si impugna bene ed è anche piacevole da toccare. Tutta la scocca esterna è realizzata in robusto policarbonato rivestito da una sottile gommatura anti-impronta ad eccezione della copertura forata che protegge i driver, in freddo metallo verniciato in un arancione leggermente più scuro sul quale è stampato centralmente il logo Soundcore in bianco.

Sembra un sasso o un pratico fermacarte, operazione che gli viene per altro naturale anche grazie ai quattro micro-piedini in gomma sul fondo che ne riducono la superficie di contatto assicurandogli al contempo un’elevata stabilità quando poggiato su un piano.

Tutti i controlli sono localizzati sul bordo superiore, dove troviamo incassati i pulsanti On/Off, Bluetooth, +, – e il tasto Play/Pausa contrassegnati dai rispettivi simboli in rilievo. Sul bordo destro invece, ben protette da uno spesso tappo in gomma, troviamo le porte microUSB per la ricarica della batteria interna e la presa jack audio da 3.5 millimetri. All’angolo che congiunge le due aree c’è un ampio foro al quale troviamo già agganciato il laccio da polso, anch’esso in acceso arancione.

Quello che emerge da questo prodotto è una cura ancora superiore: da sempre Anker si differenzia dai concorrenti per l’elevata cura nei dettagli, non solo per quanto riguarda i materiali ma anche per il design. Anker Soundcore Icon Mini è al tempo stesso evoluzione e connubio perfetto di queste due caratteristiche, che sfociano in uno speaker non solo funzionale ma anche e soprattutto bello da vedere, da usare e da tenere in mano.

Come va

Se è vero che non è bello ciò che è bello ma solo ciò che piace, allora Anker Soundcore Icon Mini è bello perché piace usarlo per ascoltare la propria musica. La qualità audio è a nostro giudizio superba: non ci è mai capitato di ascoltare i nostri brani preferiti così bene su una cassa di queste dimensioni. La pluriennale esperienza dell’azienda in questo settore l’avevamo già apprezzata con la recensione di Anker Soundcore Model Zero, uno speaker che può facilmente essere anche un vero e proprio stereo per il salotto: qui con Icon Mini il sistema si dimostra altrettanto maturo e capace di stupire anche in un pugno di driver.

Probabilmente complice dell’ottima resa è data anche dal posizionamento della cassa: non è uno speaker da posizionare frontalmente all’ascoltatore ma va appoggiato su un tavolo o sul pavimento e i driver saranno rivolti esclusivamente verso l’alto. Ciò permette di diffondere il suono nell’aria con maggiore tridimensionalità e il risultato è una musica che avvolge e giunge alle orecchie di tutti.

La qualità complessiva è davvero ottima, con un’alta fedeltà nella riproduzione di tutto lo spettro sonoro. I bassi ci sono e appaiono equilibrati con qualsiasi brano musicale. E’ uno speaker che pompa quando serve – anche se non ci sono speaker dedicati o radiatori passivi a dare la spinta – e che fa squillare gli alti senza mai distorcere, anche al massimo del volume. Ascoltare brani di musica classica come il concerto per flauto di Vivaldi è un piacere il piccoletto e non fa rimpiangere neppure uno stereo più potente, soprattutto quando il suo impiego è in mobilità.

Il laccio da polso è fatto apposta per poterlo appendere alla cinghia di uno zaino e usarlo per far ascoltare la musica a tutta la famiglia durante una passeggiata in montagna, ma il massimo della qualità lo si ottiene solo quando lo si posiziona a terra o su un tavolo: è lì che deve stare perché basta direzionarlo o coprirlo anche parzialmente con una mano e il suono cambia (e la magia si perde).

Recensione Anker Soundcore Icon Mini, quando le dimensioni non contano

Conclusioni

Anker Soundcore Icon Mini è un irrinunciabile compagno d’avventure: in base alle nostre prove, con una sola carica riesce a suonare forte, chiaro e pulito per più di 7 ore consecutive che diventano anche più di 8 se lo si collega via cavo jack alla fonte audio. Il manuale utente ci dice un’altra informazione utile: è certificato IPX67, quindi è completamente resistente alla polvere e a brevi immersioni in acqua, l’ideale per portarselo senza pensieri in vacanza al mare, in piscina o sulla neve.

Stando a quanto dichiarato dall’azienda al CES 2019, arriverà sul mercato in primavera e costerà intorno ai 30 dollari, presumibilmente 30,99 euro per il mercato italiano. Non mancheremo di aggiornare la recensione con il link all’acquisto non appena sarà disponibile.

Pro

  • Estremamente potente in rapporto alle dimensioni
  • Altissima qualità e fedeltà nella riproduzione audio
  • Design fresco e curato fin nei minimi dettagli
  • Materiali di qualità
  • Compatto, tascabile e maneggevole
  • Robusto, certificato IPX67
  • Laccio da polso per il trasporto
  • Buona autonomia

Contro

  • Da usare solo con lo speaker rivolto verso l’alto per godere appieno della qualità audio