fbpx
Home Hi-Tech Android World Recensione Hisense Sero 5, una piacevole sorpresa nei medio gamma Android

Recensione Hisense Sero 5, una piacevole sorpresa nei medio gamma Android

L’errore più grande che si può all’interno del panorama smartphone Android è quello di gettarsi a capofitto in un terminale dal nome altisonante, senza nemmeno valutare le alternative. Ancor più grande diventa l’errore quando si sceglie di acquistare un medio gamma. Su questa fascia di dispositivi, infatti, le alternative ai brand noti non mancano di certo. Si tratta spesso di terminali molto validi e performanti, dalle caratteristiche tecniche non certo al top, ma che nell’utilizzo quotidiano offrono ottime prestazione. Hisense Sero 5 è uno di quei terminali che, probabilmente, non avrete mai sentito nominare. La casa cinese, che vanta canali logistici in Italia ed è molto nota per elettrodomestici che offrono un valido rapporto tra qualità e prestazioni, propone uno smartphone davvero interessante: display hd da 5 pollici, 1 GB di RAM, ottima autonomia, leggero e con un browser davvero efficiente.

Stilisticamente ben disegnato, il dispositivo è caratterizzato da due bande nere presenti in alto e in basso che ricordano molto vagamente lo stile HTC. In mano, invece, è facile scambiarlo per un Ascend P1 Huawei un po’ più grande. Le dimensioni sono molto generose, pari a 143x71x8.9mm, per un peso complessivo di 133 grammi. Poichè il peso è distribuito con intelligenza, in mano risulta molto leggero e maneggevole. Nonostante i materiali di costruzione non risultino troppo nobili, Sero 5 è molto solido e non presenta scricchiolii di sorta, complice anche lo chassis unibody. Il retro leggermente gommato è piacevole al tatto e nel complesso il dispositivo si impugna davvero bene. Non risulta scivoloso, ma l’ampio display non consente un completo utilizzo ad una mano.

Il pack di vendita, oltre al terminale e alla manualistica varia, include anche un cavo USB-MicroUSB, una presa da muro molto graziosa e minimale. Lo schermo è coperto da una pellicola protettiva, ma una seconda si trova nella confezione. La presenza di due pellicole per il display non è da sottovalutare. Non tanto per il loro valore irrisorio, ma quanto per la difficoltà che si potrebbe avere nel reperirle presso i negozi fisici. Per questo motivo, la dotazione iniziale risulta piuttosto completa. Difficilmente uno smartphone economico gode dello stesso trattamento. A livello hardware l’unica pecca immediatamente riscontrabile è la completa assenza di retroilluminazione per i tre tasti frontali. Se alla presenza di luce non vi è alcun problema, si fatica davvero a individuarli in stanze buie o in generale nelle ore notturne.

All’avvio, al di là di una piccola animazione con tanto di jingle musicale personalizzato, Sero 5 mostra un display davvero soddisfacente. Pur non essendo Full HD, la risoluzione di 1280×720 di questo pannello IPS, supportata da ben 294 pixel, non fa rimpiangere altri display più blasonati. I colori risultano vivi e intensi, con una luminosità davvero alta, che rende il display molto leggibile anche sotto una forte luce solare. Reattivo l’intero sistema operativo, che durante le nostre prove non ha mai sofferto di lag o rallentamenti. Buono, dunque, il lavoro svolto dal chip MSM8926 Quad-core con clock a 1.2Ghz GHz. Particolarmente reattivo risulta il browser stock, che rende la navigazione piacevole, anche e soprattutto nei noti siti particolarmente pesanti in versione desktop.

Display molto luminoso
Display molto luminoso

Offerte Speciali

Airpods Pro scontati di ben 80 euro: su Yeppon a soli 199 euro

Sconti nel carrello per AirPods: tutti i modelli al minimo prezzo

Su Amazon gli AirPods scendono tutti al prezzo minimo. Sconto nel carrello per tutti i modelli con la possibilità anche di spendere solo 122 euro
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,664FansMi piace
94,033FollowerSegui