Recensione Lenovo Air, gli auricolari true wireless con custodia a tubetto

Comodi e piuttosto stabili nelle orecchie, hanno una buona autonomia e si ricaricano quando riposti nella graziosa custodia a tubetto che ricorda una piccola powerbank esagonale

Recensione Lenovo Air, gli auricolari true wireless con custodia a tubetto

Negli ultimi giorni abbiamo colto l’occasione per provare Lenovo Air, un paio di auricolari completamente senza fili che si distinguono per il ricercato design della custodia. Anziché imitare più o meno goffamente gli AirPods di Apple, Lenovo ha infatti realizzato la sua propria idea di cuffie senza filo, ovvero due piccoli auricolari che si infilano nelle orecchie e restano ben stabili grazie ai gommini in-ear riponibili all’interno di una custodia “a tubetto” che li ricarica.

Come sono fatti

Gli auricolari sono innanzitutto molto leggeri: 4,5 grammi, praticamente poco più di una moneta da 10 centesimi di Euro (che pesa 4,10 grammi). Sono costruiti in policarbonato – nel nostro campione in prova, di colore nero – lucido nella parte esterna e satinato in quella a contatto con l’orecchio.

Hanno la forma di un fagiolo con una piccola protuberanza che si infila nell’orecchio e al quale è agganciato un gommino in-ear (taglia M, ma in confezione ci sono anche le taglie S e L per adattarsi alle varie conformazioni della cavità auricolare) che ne migliora l’aderenza e aggiunge una piccola insonorizzazione dai rumori esterni.

Recensione Lenovo Air, gli auricolari true wireless con custodia a tubetto

La griglia dell’auricolare che protegge i driver da 6 mm è in metallo, ottima scelta se consideriamo che la maggior parte dei concorrenti si limita ad una più debole griglia in silicone o in plastica. Sulla superficie esterna di ciascun auricolare è presente un unico grande pulsante che garantisce il controllo della riproduzione musicale, delle telefonate e l’attivazione dell’assistente vocale in base al tipo di pressione effettuata. E’ accompagnato da un indicatore LED utile per conoscere lo stato di carica della batteria e del collegamento Bluetooth allo smartphone.

Sulla superficie interna sono ben visibili i 6 contatti placcati in oro che consentono la ricarica della batteria interna attraverso l’aggancio agli appositi pin presenti sulla custodia di ricarica, alla quale si fissano saldamente attraverso un piccolo ma magnete.

La custodia di ricarica dei Lenovo Air, come dicevamo, è davvero particolare. Non ha la più consueta forma che ricorda la scatolina del filo interdentale (soprattutto se è bianca come quella degli AirPods), bensì si tratta di un piccolo cilindro di forma esagonale al cui interno si accede estraendo il vassoio sul quale vanno riposti i due auricolari.

Per via della loro forma, possono essere indistintamente agganciati su un vano o nell’altro. Sebbene sul profilo di ciascuno di essi è stampata la lettera L (left, sinistra) oppure R (right, destra) per riconoscere l’auricolare sinistro dal destro, nel momento in cui si dovranno riporre non si crea la necessità di ricordare la posizione di uno o dell’altro o verificare che si aggancino correttamente al giusto connettore, cosa che invece accade con moltissimi altri auricolari della concorrenza.

Recensione Lenovo Air, gli auricolari true wireless con custodia a tubetto

Il vassoio della custodia è realizzato in robusto policarbonato che replica lo stile degli auricolari, con una satinatura nella parte interna e una finitura lucida in quella esterna. La scocca esterna della custodia è invece realizzata in alluminio spazzolato verniciato in blu verde ftalo, materiale che conferisce un aspetto premium all’intero prodotto.

Sul bordo esterno, all’interno della lettera “o” finale del marchio Lenovo, è incassato un piccolo indicatore LED che si accende di verde ogni qual volta si apre il vassoio, ad indicarci che la batteria è sufficientemente carica. Sarà invece spento quando la batteria della custodia è scarica, ricordandoci di ricaricarla collegandola tramite cavo microUSB ad un alimentatore o una powerbank.

Una sottile apertura lungo un lato della custodia consente di conoscere lo stato di carica dei auricolari che, durante questa fase, mostreranno il relativo LED acceso di colore bianco a lampeggio di intensità graduale).

In definitiva la particolare forma a tubetto ci è davvero piaciuta perché si distingue completamente dalla massa e allo stesso tempo il taglio esagonale, con bordi comunque fortemente smussati, offre una buonissima presa e fa sì che non rotoli via quando la si appoggia su una superficie piana.

Primo accoppiamento

Per collegarli senza fili allo smartphone o a un’altra fonte audio dotata di Bluetooth è sufficiente estrarli dalla custodia: pochi secondi e saranno visibili sotto il nome di “Lenovo Air” nella lista dei dispositivi Bluetooth nelle vicinanze. Un click e l’accoppiamento viene portato a termine in pochi istanti.

Specifiche tecniche

  • Bluetooth 4.2
  • Range di frequenza: 20 Hz – 20 KHz
  • Tempo di ricarica: 1 ora
  • Autonomia: 3 ore
  • Ricariche della custodia: 2 complete
  • Sensibilità microfono: -42 ± 3dB
  • Sensibilità cuffie: 91 ± 3dB
  • Impendenza cuffie: 16 Ohm

Come vanno

Dopo averli accoppiati non resta che infilarli nelle orecchie e schiacciare il tasto Play sulla playlist preferita. L’audio è davvero buono e al livello massimo del volume anche piuttosto potente, permettendoci di isolarci completamente dal brusio di un parco giochi grazie anche alla buona insonorizzazione garantita dai gommini in-ear.

Gli alti sono chiari e squillanti, i medi corposi e i bassi abbastanza presenti, senza mai esagerare. L’impressione che si ha è quella di un audio ben bilanciato e mai esagerato in nessuna delle frequenze, offrendo così all’utente la libera scelta di equalizzare le bande come più preferisce attraverso il proprio player musicale.

L’autonomia è molto buona: suonano per circa 3 ore prima di spegnersi e, grazie alla batteria incorporata nella custodia, possono essere ricaricati completamente in circa un’ora per ben due volte, portando così l’autonomia complessiva a quasi 10 ore (la custodia invece si ricarica completamente in 2 ore).

Secondo quanto dichiara il produttore, questi auricolari sono dotati di un’antenna realizzata in grafene e controllata dall’Intelligenza Artificiale con lo scopo di migliorarne la connettività. In effetti anche allontanandoci di molto dalla fonte audio ed interponendo tra le due parti qualche muro, là dove altri auricolari avrebbero tentennato i Lenovo Air invece offrono una connessione stabile e senza interferenze.

Inoltre sono certificati IPX5 quindi resistono alla polvere, al sudore e agli schizzi d’acqua, il che consente di usarli senza temere di rovinarli sia in palestra che all’aperto o in prossimità di una piscina.

Recensione Lenovo Air, gli auricolari true wireless con custodia a tubetto

Controlli

  • Play/Pausa: un click sull’auricolare destro
  • Indietro: doppio click sull’auricolare sinistro
  • Avanti: doppio click sull’auricolare destro
  • Aumentare il livello di volume: tenere premuto il pulsante sull’auricolare destro
  • Diminuire il livello di volume: tenere premuto il pulsante sull’auricolare sinistro
  • Rispondere ad una chiamata e riagganciare: un click su uno dei due auricolari
  • Rifiutare una chiamata in entrata: tenere premuto uno dei due auricolari per 3 secondi
  • Richiamare l’assistente vocale: triplo click su uno dei due auricolari

Conclusioni

Gli auricolari Lenovo Air sono comodi da indossare, hanno una buona autonomia e lo stile è inconfondibile: per chi vuole distringuersi dalla massa troverà in questo prodotto una valida soluzione per ascoltare la musica completamente liberi dagli impedimenti dei fili.

Chi fosse interessato all’acquisto li trova in vendita su GearBest al prezzo di circa 49 euro.

Pro

  • Forma particolare della custodia
  • Alta qualità dei materiali
  • La forma speculare degli auricolari ne assicura il collegamento all’interno del vano indipendentemente dal lato in cui li si ripone
  • Buona autonomia
  • Connessione stabile (grazie all’AI)

Contro

  • Nessuno