“Sviluppo FileMaker Consapevole”, un nuovo volume italiano dedicato agli sviluppatori FileMaker

Un volume in italiano dedicato agli sviluppatori FileMaker. Dettagli su come impostare un metodo di sviluppo efficace e rendere le applicazioni più flessibili, scalabili e semplici da mantenere.

Copertina volume

FileMaker è una piattaforma di sviluppo molto potente e versatile. Gli utenti che conoscono questo software (sul mercato dalla metà degli anni ’80) sanno bene che consente di fare veramente di tutto e di più. Appresi i primi rudimenti, si impara in fretta a creare soluzioni di tutti i tipi.

È riduttivo ritenere FileMaker un database: la piattaforma dell’azienda omonima, controllata da Apple (anche se indipendente sul piano operativo) mette a disposizione non solo un vero database relazionale ma anche strumenti di sviluppo che consentono di creare la logica e l’interfaccia di accesso agli archivi, e un motore runtime che consente a terzi di eseguire le applicazioni realizzate senza bisogno di acquistare il programma.

FileMaker può anche essere sfruttato come front-end per accedere ad archivi memorizzati su database, dato che permette di accedere a basi dati DB2, PostgreSQL, MySql, Microsoft Sql Server e Oracle in maniera così immediata che a volte non ci si accorge di operare su dati che non appartengono alla propria soluzione.

L’ambiente di sviluppo è da tempo maturo e presenta rilevanti miglioramenti nelle ultime versioni dell’ambiente di scrittura del codice (Area di lavoro script) come ad esempio il supporto agli Undo illimitati e strumenti per l’evidenziazione della sintassi.

Copertina del volume "Sviluppo FileMaker consapevole"

Giulio Villani, autore di questo nuovo volume, si occupa di sviluppo software con FileMaker sin dalla versione 2; è sviluppatore certificato FileMaker dalla versione 11 alla 17, divulgatore, formatore, autore di volumi e articoli di settore; è anche un apprezzato moderatore dei forum italiani più importanti su FileMaker (molti lo hanno conosciuto ai tempi in cui si firmava Stregatto). Conosce in pratica a menadito il software poliedrico e il libro affronta l’utilizzo di una piattaforma spesso sottovalutata anche dagli sviluppatori.

FileMaker è uno strumento che consente di risolvere problemi di gestione legati alle attività quotidiane di un’azienda, per altri è un alleato prezioso per creare bolle, fatture e documenti accompagnamento, per altri è un ambiente di sviluppo che consente di creare soluzioni adatte ai propri clienti.

“E proprio la flessibilità di questa piattaforma genera un problema” spiega Villani; “se per me FileMaker è qualcosa e per lo sviluppatore X qualcos’altro, è difficile trovare un accordo su quali siano i modi migliori per utilizzarlo nella maniera più efficiente”.

Il volume affronta l’utilizzo e gli obiettivi dell’ambiente di sviluppo da diversi punti di vista, oltre a fornire esempi pratici.

Nelle prime pagine si affrontano il problema del modello di sviluppo e l’importanza di lavorare in un ambiente sano e corretto, evidenziando un insieme di procedure e tecniche volte a standardizzare le procedure e riutilizzare quanto più codice possibile.

Viene esaminata la piattaforma FileMaker in tutti i suoi componenti, e si passa poi ad capire come gestire la situazione in caso di fallimenti, l’astrazione, oggetti di formato e altri elementi man mano più complessi.

Nel volume si susseguono uno dopo l’altro argomenti quali il motore di calcolo, JSON (un formato adatto all’interscambio di dati fra applicazioni client/server), il visualizzatore web. Ampio spazio hanno anche la modellazione dei dati, le chiavi, gli indici, occorrenze di tabella e la logica relazionale in pratica.

I capitoli centrali sono dedicati alla nomenclatura di campi, alle chiavi primarie, ai modelli di sviluppo (dalle relazioni semplici ai modelli più elaborati, come il sistema “Ancora/Boa” o l’approccio “Selector/Connector”), allo scripting e ad aspetti critici di quest’ultimo come il debugging.

Non manca una sezione dedicata ai plug-in (parte dell’architettura modulare di FileMaker: ce ne sono di tutti i tipi e per tutti i gusti) e alla funzione EseguiSQL (uno dei punti che molti sviluppatori guardano con grande sospetto) con applicazioni pratiche.

Non è un volume per principianti assoluti, ma richiede un minimo di conoscenza dell’ambiente di sviluppo e si dà per scontata familiarità con varie terminologie tipiche del mondo dei database.

È un testo ricco e completo, scritto da un italiano (non è quindi la tipica traduzione di un testo in inglese).

Gli argomenti sono vasti, trattati in modo puntale, con spiegazioni sulla modellazione dati e scripting che nessun altro manuale su FileMaker tratta. Sviluppo FileMaker Consapevole è utile per chiunque voglia sviluppare con FileMaker, dato che permette di fare ordine sulle varie informazioni apprese nel tempo.

Non è un libretto di istruzioni ma un vero e proprio corso per sviluppatori che, come dice il titolo, vogliono imparare a sviluppare in modo consapevole con FileMaker e avere suggerimenti su come partire, quali basi costruire, l’ordine da seguire, ecc.

Dati tecnici:

Editore: FMGuru Edizioni

Collana: Metodo di sviluppo

Anno edizione: 2019

ISBN: 978-88-944176-0-9

Pagine: 235 p., ill. a colori, rilegato brossura

Lingua: Italiano

Formato chiuso: 14X21cm

Peso: 360gr

Prezzo di copertina: 39,90 euro

Per acquistare il libro potete cliccare su questo link diretto.