Home Hi-Tech Android World Recensione Xiaomi Redmi 9, poco più di 120 € per lo smartphone...

Recensione Xiaomi Redmi 9, poco più di 120 € per lo smartphone low cost che può piacere a tutti

Il mercato degli smartphone economici è davvero mutato nel tempo, e si è evoluto a tal punto da spostare l’asticella verso la fascia media. Di conseguenza anche la fascia media si è spostata sempre più verso la fascia alta. In prova oggi Redmi 9, brand Xiaomi, che nel tempo ha saputo conquistare tutte le fasce di mercato e che con Redmi 9 prova davvero a spingere sui modelli entry level (costa poco più di 120 euro), rivolgendosi ad un pubblico giovane e dinamico.

Nonostante un prezzo di listino davvero basso, Redmi 9 non rinuncia a quattro sensori della fotocamera, un display Full HD protetto da vetro Corning Gorilla Glass 3 , USB-C, ricarica rapida, ricarica inversa e un blaster IR che fa sempre comodo per controllare la TV del salotto.

Estetica

A livello di design questo Redmi 9 non ha nulla da invidiare ai più moderni smartphone. Propone, infatti, un ampio schermo FHD+ da 6,53 pollici con un notch a goccia, che sembra essere tra i look più apprezzabili in questo momento storico. Sul retro del dispositivo trova posto il sensore di impronte digitali: sebbene possa sembrare ad oggi la soluzione più economica, perché non sotto schermo, è comunque tra le più funzionali.

Recensione Redmi 9

Redmi 9 è un buon terminale anche per quanto riguarda maneggevolezza e usabilità. Misura 163,32 x 77,01 x 9,1 mm e ha un peso di 198 grammi. Di certo non è un peso piuma, ma lo diventa considerando l’attuale panorama di smartphone, sempre più grandi e pesanti.

Recensione Redmi 9

Sul retro ha un pattern a righe sottilissime, che offre una bella sensazione al touch and feel. La colorazione sgargiante lo rende un terminale molto solare.

Schermo

Lo schermo ha un rapporto di 19,5 9 e propone una risoluzione di 2.340 x 1.080. Luminosità, colori e angoli di visuale sono davvero buoni. È possibile regolare la temperatura del colore nelle impostazioni scegliendo tra le diverse opzioni “caldo” e “freddo”.

Il Redmi 9 supporta anche la modalità luce solare, così da consentire di incrementare la luminosità quando si è sotto la luce del sole diretta. Con questa modalità attiva, il dispositivo è anche in grado di aumentare la visibilità delle aree più scure, evitando che le aree già più chiare diventino sbiadite. È una bella caratteristica, soprattutto su un terminale di fascia bassa come questo.

Recensione Redmi 9

Caratteristiche tecniche

Redmi 9 monta il processore MediaTek Helio G80, affiancato da 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna. E’ disponibile sul mercato anche una versione da 3+32 GB. Il consiglio, per pochi euro in più, è di puntare sulla versione da noi testata, dove i 4GB permettono al terminale di girare più fluido, magari coadiuvando il processore non troppo potente.

Si tratta, infatti, di un processore octa-core con 2 core Cortex-A75 da 2,0 GHz, 6 core Cortex-A55 da 1,8 GHz e una GPU Mali-G52 MC2.

Recensione Redmi 9

Se si guarda a questa porzione di scheda tecnica, naturalmente, si comprende che Redmi 9 non è un terminale per il gaming 3D spinto. Per i titoli casual, comunque, risulta assolutamente godibile, ma se si prova a installare Fortnite o PUBG si noteranno frame rate molto bassi, per quanto i titoli risultino ipoteticamente giocabili.

Recensione Redmi 9

Nell’utilizzo quotidiano, comunque, Redmi 9 non da particolari problemi, anzi risulta un ottimo terminale per affrontare la giornata, potendo godere a pieno dell’intero universo Android.

Oltre ad essere riservato ad un pubblico giovane, non è da escludere il suo utilizzo come secondo terminale per business e produttività, quindi per leggere mail, utilizzare social e app di messaggistica, navigazione web, e in generale qualsiasi altra attività che non richieda potenze di calcolo eccessive.

Recensione Redmi 9

Per quanto riguarda l’audio, il terminale dispone, ovviamente, di un singolo altoparlante in basso, posto accanto alla porta USB-C. Il suono è apprezzabile, ma certamente poco profondo e non troppo corposo, tendente alle note fredde. E’ disponibile anche il jack da 3.5mm per cuffie sul bordo inferiore, che può certamente essere d’aiuto sia per i giochi, che per la visione di film.

Recensione Redmi 9

A livello di autonomia Redmi 9 ha una batteria da 5.020 mAh che supporta fino a 18W Quick Charge 3.0 . Nella confezione trova posto un caricabatterie da 10 W che porterà il dispositivo dallo 0% al 25% in meno di 40 minuti, e arriva dallo 0% al 50% in 70 minuti circa.

Recensione Redmi 9

Fotocamere

A livello multimediale Redmi 9 ha una configurazione a quattro telecamere, un grande passo in avanti rispetto al Redmi 8. Il sensore principale è da 13 MP con autofocus e apertura f/2.2, affiancato da un sensore ultra grandangolare da 8 MP, un sensore macro da 5 MP e un sensore di profondità da 2 MP.

Nel complesso, la fotocamera è al di sopra della media se si considera il prezzo di vendita. La modalità Ritratto funziona abbastanza bene tramite con la fotocamera posteriore, mentre la modalità Pro offre un controllo manuale su impostazioni come ISO e bilanciamento del bianco, anche se certamente riteniamo che tale modalità sia la meno utilizzata, considerando che il target di questo dispositivo è di un pubblico più giovane, e che utilizzerà principalmente il device per i social.

Recensione Redmi 9

Il sensore ultragrandangolare da 8 MP è una bella aggiunta ed è comunque un buon alleato quando si tratta di scattare foto ai paesaggi. Tuttavia, il grandangolo è a fuoco fisso, il che ne limita l’uso in alcune situazioni. Anche in questo caso, comunque si tratta di una limitazione assolutamente giustificabile.

Recensione Redmi 9

Per ottenere buoni risultati nelle foto si dovranno ricercare condizioni di illuminazione buona, mentre i tentativi di scatti in condizioni di scarsa luminosità culmineranno spesso in scatti rumorosi. La fotocamera frontale funziona bene, e certamente darà manforte a tutti gli utenti che vorranno pubblicare selfie su Instagram e altri social.

Recensione Redmi 9

Software

Redmi 9 arriva a casa con la MIUI 11 basata su Android 10. Si tratta, anche in questo caso, di un sistema operativo assolutamente aggiornato, minimale e moderno, che riserva qualche piacevole sorpresa, come il feed di Google sulla Home Screen. Ovviamente arriverà a casa già pronto all’uso, con Play Store installato, tutti i servizi e le G app funzionanti, come Gmail, YouTube, Google Maps, Google Foto e Google Assistant.

Conclusioni

Redmi 9 è un cellulare alla moda e moderno da qualsiasi punto di vista. Costa meno di 130 euro nella sua versione più potente da 4+64 GB, motivo che lo rende un vero best buy su questa fascia di prezzo, che di certo allontana l’interesse verso altri “cinesoni” meno noti e certamente meno performanti.

Recensione Redmi 9

E’ un terminale giovane, lo si percepisce anche dalle colorazioni verde e viola, che offre un reparto multimediale comunque gradevole quando si scatta in condizioni di buona illuminazione. Fluido e reattivo nell’utilizzo standard di tutti i giorni, con un estetica che non passerà inosservata.

Prezzi e disponibilità

Potete acquistarlo direttamente da qui a circa 128 euro nella sua variante da 4 GB di RAM. Oltre alle colorazioni giovanili Viola e Verde, è disponibile anche una più seria colorazione grigia. Clicca qui per comprare.

Offerte Speciali

Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,835FansMi piace
93,828FollowerSegui