Un po’ di Germania dentro iPhone 8, Apple arruola Bosch per i sensori di movimento

Dentro a iPhone 8 e nei modelli successivi troveremo sensori di movimento costruiti da Bosch. Termina il monopolio di InvenSense a tutto vantaggio di Cupertino

bosh sensori movimento iphone

Dentro al prossimo iPhone 8 ci sarà anche un po’ di tecnologia tedesca: sembra infatti che Apple abbia arruolato Bosch come fornitore per i sensori di movimento per i futuri iPhone, già a partire dalla nuova generazione attesa quest’anno. Come sempre Cupertino, partner e fornitori non rilasciano dichiarazioni in merito agli accordi stipulati, quindi si tratta di una indiscrezione, ma la voce che circola tra gli addetti ai lavori è riportata da Bloomberg, autorevole testata finanziaria, e quindi deve essere presa in seria considerazione.

Non mancano alcuni dettagli interessanti: Apple avrebbe commissionato a Bosch fino al 50% delle forniture di accelerometri e giroscopi per iPhone 8 e modelli successivi. Questo comporta che InvenSense non sarà più il fornitore esclusivo di sensori di movimento per iPhone. In questo senso la californiana Invensense ha avuto l’esclusiva per oltre due anni, realizzando per Apple i sensori che oggi troviamo su iPhone 6s, iPhone SE e iPhone 7: d’altro canto Bosch non è comunque una nuova aggiunta tra le fila di Cupertino in quanto già da tempo realizza i sensori per il rilevamento della pressione barometrica per iPhone.

Grazie al nuovo accordo a guadagnarci non è ovviamente soltanto il produttore tedesco: dividendo la produzione dei componenti con almeno due fornitori Apple può così negoziare facilmente prezzi più convenienti, oltre a disporre di una rete di sicurezza in caso che un singolo costruttore non sia in grado di raggiungere i volumi di produzione richiesti oppure incappi in problemi di produzione.

Bosch iphone