fbpx
Home Hi-Tech Android World Scade la licenza Huawei in USA, stop agli aggiornamenti dei telefoni

Scade la licenza Huawei in USA, stop agli aggiornamenti dei telefoni

Gli utenti di smartphone Huawei potrebbero non ricevere più aggiornamenti software e del sistema operativo rilasciati da Google, questo perché negli Stati Uniti è arrivata a scadenza la licenza che permetteva a Huawei di continuare a ricevere gli aggiornamenti anche in presenza del bando firmato da Donald Trump lo scorso anno.

Secondo il dipartimento del Commercio USA la licenza per Huawei e le successive proroghe sono state messe in atto per facilitare la transizione degli operatori di telefonia e anche degli utenti statunitensi che utilizzano dispositivi di rete e terminali del colosso cinese. Ricordiamo che il bando di Trump blocca di fatto qualsiasi rapporto d’affari, forniture, accesso a tecnologie, software e capitali da parte di società USA nei confronti di Huawei. Con la licenza per Huawei e gli aggiornamenti software dispositivi di rete e smartphone sono rimasti operativi per dare tempo a operatori e utenti di migrare verso apparecchiature di rete e terminali di altri costruttori.

licenza huawei aggiornamentiAlla scadenza dell’ultima licenza Huawei per gli aggiornamenti, avvenuta il giorno 13 agosto, non è però seguita una ulteriore proroga. Questo significa che gli utenti che ancora possiedono un terminale di questo marchio presto potrebbero trovarsi esclusi dagli aggiornamenti di Android, app e sicurezza rilasciati da Google, così come all’esclusione totale degli update da parte di qualsiasi sviluppatore USA, come segnala Engadget. Naturalmente questo vale per i terminali del costruttore forniti con Google Play Store e tutti i servizi e le app di Google: sono invece esclusi dal problema i modelli privi dei servizi Google, sostituiti con quelli creati ad hoc da Huawei, infatti il costruttore continuerà ad aggiornare e rilasciare update.

Si prevedono tempi duri per Huawei, soprattutto per la ripresa dopo le ferie estive e l’avvicinarsi della stagione più importante dell’anno per l’elettronica di consumo. Da settembre infatti il colosso non sarà più in grado di produrre i processori Kirin per i suoi terminali e, salvo ulteriori proroghe in USA, sembra dovrà subire uno stop totale delle relazioni con Google.

Offerte Speciali

Su Amazon tornano gli Airpods e sono ancora apprezzo minimo: 138,99€

Airpods 2 ad un prezzo “cinese”: 110,69 euro. È il più basso di sempre!

Su Amazon gli AirPods 2 scendono al minimo storico: solo 110,69 euro, il prezzo di discrete cuffiette cinesi
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,704FansMi piace
93,887FollowerSegui