Steve Jobs: la vita e le visioni nei film e nei documentari a 7 anni dalla morte

La vita di Steve Jobs, la storia della carriera professionale, le sue visioni che hanno cambiato il mondo hanno preso forma sul piccolo e grande schermo. Ecco i film e i documentari degli ultimi sette anni da non perdere

Steve Jobs: la vita e le visioni nei film e nei documentari a 5 anni dalla morte

Le visioni di Steve Jobs che hanno cambiato il mondo, la sua vita privata e la storia della sua carriera professionale, hanno preso forma sul piccolo e grande schermo e nei sette anni dalla sua scomparsa i film e i documentari dedicati all’inventore della Mela morsicata si sono moltiplicati. Ecco una collezioni di film e video per ricordarlo a 7 anni dalla morte avvenuta il 5 Ottobre 2011.

Il volto a Jobs è stato prestato da Ashton Kutcher e da Michael Fassbender, in due pellicole diverse ma assolutamente da vedere. Come anche da non perdere sono i documentari dedicati al cofondatore di Apple: “L’uomo nella macchina”, che racconta il “lato oscuro” della vita di Jobs (i momenti più importanti in questo articolo sulle tappe fondamentali dell’esistenza di Jobs) e l’italiano “Visionari” presentato da Augias e disponibile in streaming.

Niente di meglio di un film o di un documentario, dunque, per raccontare chi era Steve Jobs, per ricordarlo e, magari, immaginare per un momento di avere davvero davanti lui, e intuire, dall’altra parte dello schermo, quanto fosse “folle e affamato” e come proprio le sue visioni e i suoi prodotti hanno contribuito a cambiare il mondo. Ecco una piccola sezione dei migliori progetti, dalla tv al cinema passando da filmati su YouTube, dedicati a Steve Jobs degli ultimi sette anni.

Steve Jobs |

Per i fan della Mela è d’obbligo rivedere o guardare per la prima volta la pellicola dedicata alla vita del fondatore di Apple e diretta dal premio Oscar Danny Boyle.

Per chi acquisterà il film da iTunes, è possibile prepararsi alla prima visione dal proprio divano di casa leggendo la recensione di Macitynet (qui la recensione del film Steve Jobs|) oppure la sceneggiatura (l’originale della sceneggiatura del film Steve Jobs| è scaricabile a partire da qui),

La recitazione di Fassbender, Kate Winslet, Seth Rogen e Jeff Daniels, le riprese e il montaggio ma anche il ritratto offerto del giovane e irruento Jobs, sono gli aspetti del film che hanno conquistato di più la critica e che stupiranno anche gli spettatori: si troveranno – come scrive la redazione di iTunes – di fronte a un “fondatore di Apple come non l’avete mai visto prima”.

Il film Steve Jobs| si può acquistare a 8,99 euro sullo Store (oppure a noleggio a 3,99 euro). Il DVD e il Blu-Ray si possono acquistare a partire da 8 Euro su Amazon.

jOBS

Scritto da Matthew Whitely e diretto da Joshua Michael Stern, il film jOBS (una presentazione si trova nell’annuncio del trailer del film jOBS) , oltre ad essere uno dei primissimi film su Steve Jobs, vede nei panni di Jobs Ashton Kutcher, attore celebre in USA e nel mondo per avvenenza fisica e per la lunga storia sentimentale con Demi Moore.

Nell’impossibilità di riassumere in poco più di 2 ore la complessa storia di vita e professionale di Jobs, la pellicola concentra l’attenzione su alcuni momenti fondamentali come la presentazione di iPod in Apple nel 2001, i primi passi nel mondo dell’elettronica insieme a Steve Wozniak, interpretato da Josh Gad, negli anni ’70, quando Jobs lasciò l’università e oltre all’elettronica aveva fatto proprie le tendenze hippie del tempo in particolare su misticismo, esperienza allucinogene e filosofie orientali.

jOBS è uno dei primi film pubblicati sulla vita e sulla carriera professionale di Steve Jobs: uscito nel 2013, è disponibile su iTunes e si può acquistare a 3,99 euro o si può noleggiare a 2,99 euro. Il DVD costa circa 8 Euro su Amazon.

Visionari

Visionario è uno degli aggettivi più usati per dire in una parola sola chi è stato Steve Jobs e qual è stato il suo ruolo nell’azienda che ha fondato con Wozniak a Cupertino, oltre che per indicare come sarà ricordato dall’umanità. Per tutte queste ragioni non poteva che essere dedicata a lui una delle puntate del programma “Visionari” di Rai3 condotto da Corrado Augias, andata in onda il 30 maggio su Rai Tre , durante la quale Augias conduce lo spettatore alla scoperta dell’eredità del pensiero e della vita di Steve Jobs: si può guardare sul sito della Rai direttamente da Rai.TV (dopo essersi registrati).

Steve Jobs è stato scelto assieme a Galileo Galilei, Virginia Woolf, Caravaggio e ai Beatles: uomini e donne che hanno cambiato il mondo, grazie a una capacità rarissima di “vedere il futuro”, di guardare oltre al presente, disegnando un confine tra ciò che è stato “prima di loro” e le rivoluzioni che sono state mosse dalla loro visione.

Come sarebbe il mondo senza Steve Jobs? Lo raccontano all’interno di “Visionari” il fisico e storico della tecnologia Massimo Temporelli, la scrittrice Michela Murgia, il giornalista Riccardo Staglianò: definiscono un ritratto a tutto tondo del genio creativo di Apple che con le sue visioni è stato il principale protagonista dell’era digitale, quella che grazie a lui ha visto piombare nelle nostre vite strumenti diventati indispensabili: il personal computer, iPod, lo smartphone e il tablet.

Steve Jobs l’Uomo nella Macchina

“Steve Jobs: L’uomo nella macchina” è il racconto di alcuni aspetti della vita del cofondatore di Apple, momenti sui quali molti biografi non si sono soffermati, come ad esempio lo scandalo della pratica di un sostanzioso pacchetto di stock options retrodatate a un produttore di Pixar o la vicenda del prototipo di iPhone trovato in un bar e comprato da Gizmodo.

Contiene anche dettagli gustosi ed inediti, come la volta in cui Steve Jobs chiese di diventare monaco Zen presentando una scheda madre di un computer come prova della sua illuminazione, ed interviste inedite.

Steve Jobs l’uomo nella Macchina si trova su iTunes e si può acquistare a 8,99 euro oppure si può noleggiare a 3,99 euro. Il DVD e il Blu-Ray si trovano a partire da 7 Euro su Amazon.

Before Steve Jobs

Sul canale YouTube Gaming Historian è stato pubblicato un breve documentario in lingua inglese, Before Apple: Steve Jobs at Atari, che ripercorre in circa 12 minuti il periodo trascorso da Steve Jobs in Atari, una delle sue prime esperienza nel settore della tecnologia. A questo link è disponibile Before Steve Jobs.

Steve Jobs e la creazione di Next

Grazie a un raro documentario degli anni ’80 è possibile ammirare un giovane Steve Jobs al lavoro durante i primi passi e la creazione di NeXT, la società specializzata in workstation per le università e la ricerca fondata dopo la fuoriuscita da Apple. Nel documentario è possibile assistere a diverse riunioni in cui Steve Jobs insieme a diversi ex dipendenti Apple a lui fedeli fissano i primi passi e le prime operazioni per la fondazione di NeXT.

Think different

«Questo film lo dedichiamo ai folli.  Agli anticonformisti, ai ribelli, ai piantagrane, a tutti coloro che vedono le cose in modo diverso». L’attacco della notissima pubblicità Think Different, probabilmente il miglior spot pubblicitario di Apple dai tempi di 1984, suona del tutto differente nei giorni in cui si fa memoria della morte di Steve Jobs e assume anche uno spessore e un senso del tutto diversi e melanconici.

L’occasione di sentire la voce del fondatore di Apple celebrare genio e follia insieme, e la voglia di uscire dagli schemi per cambiare le cose, è offerta da uno spot inedito e mai andato in onda su nessuna TV ma reperibile su YouTube.

I Pirati di Silicon Valley

Steve Jobs: la vita e le visioni nei film e nei documentari a 7 anni dalla morteE’ sicuramente la prima fiction riguardante Steve Jobs e si basa fortemente sul suo rapporto di amore/odio con Bill Gates di Microsoft. E’ stato per qualche tempo disponibile per il noleggio su iTunes. Ora è disponibile solo su DVD.

Il film presenta un Bill Gates “bluffatore e baro” e uno Steve Jobs “immaturo e iracondo” che non vuol riconoscere legalmente la figlia Lisa avuta dalla prima compagna; Wozniak viene raffigurato come un nerd tanto geniale quanto privo del senso concreto di quel che stava facendo e della sua vita. Il tutto è mixato con eventi noti di quei periodi, sullo sfondo la nascita del mondo dell’informatica moderna.

Anche se sulla fedeltà ai fatti descritti in Pirati della Silicon Valley c’è molto da discutere, si tratta di un documento interessante per chi non ha mai avuto occasione di vederlo. Il film ha faticato ad arrivare in Italia. Venne poi trasmesso con significativo ritardo sulle nostre televisioni e rilasciato anche in DVD, ma i passaggi in televisione sono stati davvero molto scarsi e non recenti, anche se alcune scene sono state spesso usate per ricostruire in maniera romanzata la vita di Jobs e nascita di Apple.

Il film non e’ piu’ disponibile su iTunes ma si può acquistare in formato DVD su Amazon a meno di 8 Euro partendo da questa pagina.