Tastiere MacBook Pro e MacBook difettose, azione legale in USA

Negli Stati Uniti è stata avviata un'azione legale per un presunto difetto nel meccanismo a farfalla dei MacBook. Oggetto dell'azione collettiva i MacBook prodotti dal 2015 e anche i MacBook Pro prodotti nel 2016.

tastiera MacBook

Per le tastiere dei MacBook Pro e MacBook difettose parte un’azione legale; nel mirino un presunto difetto nel meccanismo a farfalla.

La class action è stata presentata in un Tribunale distrettuale della California del Nord, le richieste sono varie e prendono di mira i MacBook prodotti dal 2015 e anche i MacBook Pro prodotti dal 2016. I due modelli in questione integrano nella tastiera un meccanismo a farfalla che ha consentito di creare computer più sottili e che secondo Apple rende la tastiera più comoda e reattiva rispetto al tradizionale meccanismo a forbice.

Secondo chi ha depositato la richiesta di class action, “migliaia” di proprietari di MacBook e MacBook Pro lamentano problemi con la tastiera con meccanismo a farfalla, al punto da rendere le macchine inservibili (ne abbiamo parlato anche noi più volte). In particolare si afferma che il design è tale che piccole quantità di polvere o detriti impediscono il normale comportamento dello switch che permette di far abbassare e tornare al suo posto con un movimento fluido e omogeneo i tasti.

tasti tradizionali e con meccanismo a farfalla della Tastiere MacBook Pro e MacBook

In casi estremi, i tasti non funzionano per niente, obbligando gli utenti a portare i notebook in assistenza e anche a pagare se la macchina è fuori garanzia. Uno dei rappresentanti di più consumatori, Zixuan Rao, ha comprato un MacBook Pro 15″ a gennaio e cominciato ad avere problemi con il tasto “B” del laptop poco dopo un mese dall’acquisto. Dopo avere provato a pulire il tasto, ad aprile è stato costretto a recarsi in un Apple Store. Gli addetti di Apple non sono stati in grado di risolvere il problema e consigliato una riparazione gratuita sotto garanzia. Non volendo aspettare una settimana per la riparazione della macchina, e non convinto che questo avrebbe risolto il suo problema, l’uomo ha declinato l’offerta e acquistato una tastiera esterna.

Un secondo ricorrente-rappresentate, Kyle Barbaro, racconta una vicenda simile con un MacBook Pro 2016. Al contrario dell’altro utente, quest’ultimo ha fatto riparare la barra spaziatrice e il tasto Caps Lock ma il procedimento è servito poco: la barra spaziatrice ha di nuovo smesso di funzionare correttamente dopo due settimane. L’uomo è tornato nell’Apple Store ma il rappresentante del Genius Bar non è stato in grado di risolvere il problema con strumenti tradizionali. Il computer a questo punto era però fuori garanzia e all’uomo è stato detto che avrebbe dovuto pagare 700$ per una riparazione che ha rifiutato. Nel procedimento si citano problemi lamentati da vari utenti online, incluso il forum ufficiale di Apple.

Tastiere MacBook Pro e MacBook difettose, azione legale in USA
La tastiera dei MacBook (2015 e seguenti) o MacBook Pro (2016 e versioni successive) può essere pulita usando l’aria compressa

Poche settimane addietro il sito AppleInsider ha pubblicato un articolo evidenziando la presenza di problemi nelle tastiere dei MacBook Pro più recenti. Il sito statunitense ha ottenuto un campione di 2120 specifici ticket d’assistenza per i modelli del 2014, scesi a 1402 per quelli del 2016. A quanto pare vi è insomma una diminuzione del problema con la successiva generazione del meccanismo a farfalla, ma il problema è in alcuni casi ancora presente. Non sono disponibili dati per l’attuale serie ma la situazione sembra migliore: su 1161 richieste di assistenza, solo 94 (l’8.1%) hanno riguardato problemi con la tastiera.

Se il MacBook (2015 e versioni successive) o MacBook Pro (2016 e versioni successive) presenta un tasto che non risponde o che sembra diverso dagli altri quando lo premi, Apple consiglia di eseguire la pulizia della tastiera con aria compressa. A questo indirizzo le istruzioni dettagliate su come procedere.